Gonfia la Rete | Not an Ordinary Soccer Site

Ounas: “A Napoli sto benissimo, non ho fretta: con Sarri sto imparando molto!”

Tempo stimato per la lettura1minuto, 29secondi

Ad El Heddaf TV l’algerino Adam Ounas  ha rilasciato una lunga ed interessante intervista riportata anche dalla rivista Le Buteur.

L’INIZIO – “Per me è stato un ottimo inizio, soprattutto perché ero stato avvisato dal direttore sportivo. Lui mi ha detto che in un primo momento avrei fatto panchina, con apparizioni saltuarie, invece già conto due presenze da titolare e diverse da subentrato. Sapevo che non sarei stato titolare da subito. Ora sta a me lavorare tutti i giorni a fondo per guadagnare tempo di gioco”.

NAPOLI –  “Quando sono arrivato non conoscevo nessuno, quindi sono stato un po’ per le mie. Poi ho avuto la fortuna di trovare giocatori che parlassero francese come Koulibaly, Mertens e Faouzi (Ghoulam, ndr), sempre pronti a darmi consigli preziosi. Ci tengo a ringraziarli. Quando si arriva in punta dei piedi in una grande squadra come il Napoli, si ha bisogno di appigli. Ghoulam e Koulibaly li consiglio come due fratelli maggiori, mi hanno aiutato ad ambientarmi al meglio. All’inizio era difficile integrarsi anche per il problema della lingua, ma oggi me la cavo e spero continui così”.

LO STATO D’ANIMO – “Soddisfatto qui? Sto bene a Napoli, Sarri ha fiducia in me e finché nessuno verrà a dirmi che sarò prestato a gennaio, resto qua. Sono qui per imparare e guadagnare minuti di gioco per perfezionare la mia intesa con il mister e il suo gioco”. Un’attitudine che piace al tecnico toscano.

L’ESPERIENZA CON SARRI Non ho fretta. Ho 21 anni e sono consapevole del mio margine di crescita. Devo migliorare diverse cose sul piano tattico e difensivo. Il talento, come dice il mister, sia che lo si abbia che non lo si abbia, è inutile se non si lavora al fine di imparare. Ed io con Sarri sto imparando molto”. 

Ilaria Mondillo
Ilaria Mondillo, Napoli 1994 @sigonfialarete - @RadioCRC

FACEBOOK