Trending Now:

Ecco perché il cartellino giallo ad Hamsik resta nonostante il gol annullato

Estimated reading time:0 minutes, 51 seconds

Un urlo strozzato in gola, quello del capitano Marek Hamsik che sarebbe potuto tornare a casa con il sesto gol stagionale, ma invece si ritrova con il secondo giallo in campionato.

Con quel colpo di testa millimetrico, oltre a incrementare il proprio bottino personale, il capitano del Napoli aveva messo anche in cassaforte il risultato nella gara contro la Spal, ma il verdetto del Var ha rimesso tutto in discussione.

Annullata la rate dello slovacco, ma non la sanzione successiva alla sua esultanza decisamente troppo esuberante. Con una scivolata, infatti, Hamsik ha spezzato la bandierina del calcio d’angolo. Un gesto che da regolamento prevedeva l’immediata ammonizione. Eccesso di foga, certo, ma dovuto alla gioia per il gol. Peccato solo che la rete poi sia stata annullata ma non il giallo.

Questo perché il gesto, in quanto tale, andava sanzionato come condotta irregolare a prescindere dal fatto scatenante. Decisamente un caso curioso visto che l’esultanza non sarebbe arrivata se il gol fosse stato tempestivamente annullato.

Fonte: Il Mattino.

Ilaria Mondillo

Ilaria Mondillo, Napoli 1994
@sigonfialarete – @RadioCRC

INSTAGRAM

FACEBOOK