Condò: “Sarri non ha vinto nulla? Con questa Juventus…”

Estimated reading time:1 minute, 22 seconds

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Paolo Condò, giornalista. Con lui si è parlato di Sarrismo e Maurizio Sarri, di Ancelotti (e dunque di Napoli), ma anche della Juventus.

Condò sul Sarrismo e Ancelotti

“Sarrismo? Stimo molto l’allenatore del Chelsea, ma prendo sempre con ironia questi inserimenti. Ci sono dentro anche Sacchismo, Cholismo ed effettivamente parliamo di allenatori che danno un’impronta precisa e originale al calcio e Sarrimso è un’affiliazione diretta del Guardiolismo e Sacchismo per il modo di giocare. Ancelotti prenderà pieno possesso del Napoli dopo un altro mercato perchè sta ancora studiando la squadra azzurra che fino allo scorso anno ha funzionato egregiamente con un certo tipo di gioco. Ancelotti sa di non dover cambiare subito il gioco del Napoli, ma, la missione che gli ha affidato De Laurentiis e quindi essere competitivo ovunque e non solo in campionato, lo porterà a far giocare di più tutta la rosa. La Juventus ha una capacità economica e gestionale superiore alle altre di Serie A e in questo contesto è limitativo dire ad un allenatore come Sarri “non hai vinto niente” perchè in una fase in cui è la Juventus da sola a dominare la Serie A, arrivare secondo è un titolo di merito. Al posto di De Laurentiis avrei cercato di non perdere Sarri, ma una volta sfilacciato il rapporto, Ancelotti rappresenta la risposta di più alto profilo che il presidente poteva dare. Ancelotti è l’unico allenatore al mondo ad essere successore di Guardiola e Mourinho per cui ha delle capacità mimetiche straordinarie e non ha inventato nessun tipo di calcio e per questo non esiste l’Ancelottismo, ma riesce a succedere al sole e alla luna rimanendovincente”.