Decisiva l’intuizione di Ancelotti: con Milik è cambiato tutto

Estimated reading time:1 minute, 20 seconds

MILIK NAPOLI – Un Napoli non bellissimo agguanta in extremis i 3 punti a Bergamo. Decisiva l’intuizione di Carlo Ancelotti. Controllo di destro, botta ravvicinata di sinistro e tre punti d’oro: così, grazie ad Arek Milik, il Napoli supera l’elevato scoglio bergamasco.

Milik, l’uomo della provvidenza

La rete del polacco vale un campionato che ha ancora qualcosa da raccontare nonostante la Juventus non sbagli un colpo, vale tre punti d’oro contro un avversario durissimo, ma dà al Napoli anche due primati statistici interessanti, che danno l’idea di come questa squadra abbia una mentalità sempre più vincente. La rete di Milik all’Atalanta è la 14ima del Napoli nell’ultima mezz’ora di gioco. Nessuno ha segnato come gli azzurri nell’ultimo scorcio delle partite in serie A.  E non è tutto. Con il gol del polacco gli azzurri arrivano alla bellezza di 7 gol realizzati con giocatori che sono entrati a partita in corso. Due dati statistici che mettono sicuramente in luce gli aspetti mentali ma anche tutte le capacità di Carletto Ancelotti. I tanti gol segnati nel finale dicono che il Napoli non molla mai, che non si arrende alla sorte avversa di una partita, che lotta fino alla fine per centrare il risultato. I tanti gol segnati con giocatori dalla panchina fanno emergere tutti i meriti di Ancelotti: un tecnico capace di leggere le partite e intervenire secondo le necessità della squadra come pochi in serie A, un tecnico che con le sue rotazioni dà stimoli alla rosa, una concorrenza interna che evidentemente fa bene alla squadra. Lo dicono i numeri di chi non molla mai e di chi sa leggere le partite.

Ilaria Mondillo

Ilaria Mondillo, Napoli 1994
@sigonfialarete – @RadioMarte

CALENDARIO

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

FACEBOOK