News

Champions: operazione Kiev

L’operazione Kiev scatterà ufficialmente oggi pomeriggio. L’edizione odierna di Repubblica riporta programma ufficiale. L’atterraggio è previsto alle 18 locali (le 17 in Italia) per fare tappa all’Hotel Opera. Il quartier generale scelto dal Napoli è nel cuore di Kiev, non lontano dal Teatro Lirico e dalla cattedrale di San Vladimir. Gli azzurri, però, avranno altri impegni. Maurizio Sarri e un giocatore sono attesi allo stadio Olimpico alle 19.30 o al massimo alle 20 per la consueta conferenza stampa pre-gara. Il resto dei calciatori, invece, resterà in albergo: non è prevista la rifinitura serale sul terreno di gioco. Il Napoli lo conosce bene (ci ha già giocato nella semifinale di Europa League contro il Dnipro) e svolgerà una sgambatura domani mattina alle 9 presso la Obolon Arena, impianto sportivo utilizzato per gli allenamenti anche durante gli Europei del 2012. All’Olimpico il gruppo arriverà solo poco prima della partita e nello spogliatoio troverà quanto richiesto ai padroni di casa. La lista è lunga ma non c’è nulla di inconsueto: lettini per i massaggi, lavagna a fogli mobili, 80 chili di cubetti di ghiaccio, 5 litri di acqua bollente, biscotti, caffè e frutta fresca. Il decollo per l’Italia è previsto mercoledì mattina alle 8. Il gruppo ovviamente spera di rientrare con le valigie più pesanti: i tre punti all’esordio sono il chiodo fisso di tutti.