News

Crotone, Nicola: “Dobbiamo credere di poter far punti anche contro il Napoli”

Il tecnico del Crotone Davide Nicola ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della radio ufficiale della SSC Napoli: “Siamo soddisfatti di poter giocare finalmente a casa nostra, allo Scida. I tifosi non riuscivano sempre a seguirci in trasferta. Non basta però giocar solo in casa ma bisogna conquistare punti. Indubbiamente ci aspettavamo qualche difficoltà nella nuova categoria, anche per il mercato svolto dalla società che segue determinati parametri. Crediamo che però attraverso il lavoro possiamo essere competitivi. Da domani inizierà la serie di partite che disputeremo in casa e vedremo quanto saremo anche più sicuri da un punto di vista mentale. Da quando c’è Sarri il Napoli è stata una squadra molto bella da vedere. Ci sono alcuni momenti anche sfortunati, così come per esempio contro il Besiktas, che batti 9 volte su 10. Con la Roma una sconfitta ci può stare, è una squadra di pari livello. Forse l’unica sorpresa è stata la sconfitta di Bergamo. Per noi sarà dura ma dovremmo cercare di essere perfetti. Sono un tecnico pragmatico, ai miei ragazzi ho detto la verità, per noi il Napoli è un ostacolo molto duro. Ha un tipo di gioco importante che abbiamo provato a studiare. E’ comunque difficile se non impossibile non concedere nulla ad una squadra del genere. Proveremo ad essere compatti ed a sfruttare l’organizzazione di gioco. Siamo una squadra che gioca che non è mai stata messa davvero sotto dagli avversari. Ci manca esperienza nello sfruttare alcune occasioni ed a volte ci è mancata un pò di determinazione. Dobbiamo essere consapevoli di poter essere pericolosi ma che al primo errore in questa categoria la paghi a caro a prezzo. Per poter arrivare alla salvezza bisogna anche credere di poter far punti anche con squadre più blasonate. Campionato a senso unico? Credo che individualmente la Juventus sia superiore alle altre. I numeri dicono che è lì al primo posto, già staccata, seppur stia giocando ancora senza l’intensità dello scorso anno”.