News

Media spettatori agghiacciante: tracollo Napoli, bene le milanesi

Spulciando gli archivi delle statistiche che si trovano in rete, siamo capitati davanti a un dato che rappresenta un fatto sicuramente molto strano, talmente strano da risultare come chiaro segnale d’allarme. Forse, nell’infinito frastuono generato da innumerevoli di queste sirene provenienti dal calcio italico, non sovrasterà gli altri ma quantomeno si andrà a sommare agli altri.

Nelle prime 9 giornate del campionato di Serie A infatti, la media spettatori è di appena 21400spettatori. Un numero che, lasciato così, non è definito nella sua completezza. Per inquadrarlo aggiungiamo che la media di posti disponibili per la massima serie italiana, è di 40400 posti a sedere e solo 4 stadi (Empoli, Pescara, Crotone e Cagliari) hanno una capienza massima inferiore alla media dei tifosi che sono andati allo stadio in questo periodo. Dunque, all’incirca gli stadi vengono riempiti a metà. Male, molto male. L’unica speranza è che il rapporto con gli altri campionati sia quantomeno uguale, ma la realtà dice ben altro.

La media spettatori delle prime 9 giornate della Serie A 2016-2017

Giornata 1 21.862
Giornata 2 20.972
Giornata 3 20.153
Giornata 4 21.186
Giornata 5 19.703
Giornata 6 19.202
Giornata 7 20.274
Giornata 8 25.579
Giornata 9 23.672
Media totale: 21400

* dati Lega Serie A

Il confronto con gli altri è assai pesante: volano Bundesliga (41339) e Premier League (35668), bene la Liga (28368), non benissimo la Ligue 1(19881). Mentre inglesi e tedeschi vedono una quasi completezza degli stadi ogni domenica(capienze massime 44560 e 37514), gli spagnoli hanno una media del 70% circa di riempimento (38671), mentre chiudono i francesi con il 60% (32483). A questo punto, il quinto posto spetta senza ombra di dubbio all’Italia. E invece no, siamo sesti.

La classifica squadra per squadra e il confronto con l’anno scorso

Squadra Media dopo 9 giornate 2016-2017 Media 2015-2016 Variazione
Atalanta 15.524 15.945 -2,7%
Bologna 18.468 18.899 – 2,3%
Cagliari 14.389 Serie B
Chievo 15.250 11.247 +35,6%
Crotone 2.543 (8329 nell’unica sfida allo Scida) Serie B
Empoli 9.762 9.510 + 2,6%
Fiorentina 29.245 28.734 +1,8%
Genoa 20.864 21.359 – 2,3%
Inter 50.761 45.538 + 11,1%
Juventus 39.561 38.662 + 1,02%
Lazio 18.275 21.025 – 13.1%
Milan 38.918 37.861 + 1.03%
Napoli 28.584 38.760 – 26,3%
Palermo 16.724 18.013 – 7,2%
Pescara 15.528 Serie B
Roma 29.011 35.182 – 17,6%
Sampdoria 21.668 21.974 – 1,4%
Sassuolo 10.029 11.437 – 12,3%
Torino 19.183 19.392 – 1,1%
Udinese 15.049 16.209 – 7.2%

* dati www.stadiapostcards,com

Davanti alla Francia in realtà c’è la 2. Bundesliga, seconda divisione tedesca. Incredibilmente possiede un coefficiente di riempimento del 65%, portando allo stadio una media di 21725 spettatori, a fronte di una capienza massima media di 33375 posti a sedere. Stoccarda, Kaiserslautern, Norimberga, Hannover 96, Monaco 1860sono solo alcune delle squadre che possiedono grandi stadi e che recentemente hanno frequentato le vette del calcio tedesco ed europeo.

Ovviamente le cause e le colpe sono diverse e, addirittura, molte non appartengono nemmeno all’ambiente calciofilo. Questo campanello d’allarme sarà dunque destinato a non essere ascoltato, oppure per una volta riusciremo noi tifosi ad invertire la rotta?

 

 

Fonte: Agentianonimi per Eurosport.it