News

Gasperini a Crc: ‘Bestia nera del Napoli? Nel calcio succede. Vi spiego perchè gli azzurri possono vincere lo scudetto…’

A Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto Giampiero Gasperini, tecnico dell’Atalanta:

Noi bestia nera del Napoli? A volte capita che ci siano squadre che diventano particolarmente ostiche per delle altre anche se sulla carta non lo diresti. Col Napoli ho una buona tradizione, anche se ci ho perso pure diverse partite. Domani per esempio affronterò la Roma contro cui invece ho raccolto molto meno. Funziona così.

Napoli superficiale martedì? Non credo. Sono tutti appuntamenti importanti. Il punto è che stiamo giocando tutti tante partite e non sempre è facile avere la stessa cattiveria e intensità in tutte le gare. Noi siamo stati più attenti e concentrati, questo sicuramente.

Corsa scudetto? Napoli e Juventus due squadre con caratteristiche molto diverse, dai valori vicini ed equilibrati. Mi sembra che il Napoli sia più concentrato sull’obiettivo rispetto al passato e ci crede molto di più. Questo fa la differenza rispetto agli ultimi anni quando mi dava la sensazione di accontentarsi, tutto sommato, di fare un buon campionato, tanti punti e magari finire secondo. Quest’anno credono davvero di poter arrivare davanti alla Juventus.

Il calcio del Napoli è dispendioso? Lo sarebbe se non arrivassero i risultati, quando si vince non lo è. E’ vincere che è dispendioso, perché ci sono anche gli avversari che provano a crearti difficoltà sempre maggiori.

Abbiamo dimostrato che la difesa a 3 non è il sistema dei catenacciari? Io prediligo la difesa a tre perché mi dà dei vantaggi più che altro nella costruzione di gioco, non tanto nella fase difensiva. Non credo che esistano allenatori che abbiano brevettato un modulo. Come Mazzarri, anche io lo faccio da tanto tempo.

Mi farebbe piacere che Napoli e Atalanta facessero entrambe un bel percorso in Europa League, sarebbe un bello spot per la nostra Serie A.

Fermare ancora il Napoli? Pensiamo a domani, c’è bisogno di fare un’ottima gara. Poi tireremo un po’ il fiato con la sosta, abbiamo speso tantissimo. Al rientro dovremo essere molto carichi perché oltre al Napoli ci aspetteranno tante altre partite molto dure e quindi dovremo ripartire subito