News

Gasperini: “Napoli, sarà battaglia. Nel 2011 ero vicino agli azzurri”

Gian Piero Gasperini ha riladciato una lunga intervista al Corriere dello Sport in vistadella sfida tra la sua Atalanta e il Napoli:” Delle partite contro il Napoli ho buoni ricordi. Spero che dai tifosi napoletani non mi arrivino troppi anatemi…

Contro di noi il Napoli recentemente ha faticato, metterà in campo un’attenzione e una concentrazione maggiori rispetto al solito. Giocheranno su un campo diffcile, questo è indubbio, ma neppure per l’Atalanta sarà facile perché sfideremo la prima in classifica, una formazione che ha fatto un girone d’andata straordinario e che è la più forte del campionato insieme alla Juve” 

Uno sguardo anche al passato per Gasp, un passato che poteva essere azzurro: “Io vicino al Napoli? Penso di sì. Nel 2011 prima di firmare per l’Inter ho incontrato nei suoi uffici a Roma De Laurentiis. Quella con lui e Chiavelli è stata una chiacchierata piacevole: ho avuto l’opportunità di conoscere due ottime persone che ho rivisto nelle stagioni successive da avversari. De Laurentiis è un vincente: ha preso il Napoli in C e lo ha portato a lottare per lo scudetto. Per lui parlano i risultati. In quel momento il Napoli era un’opportunità perché Mazzarri poteva andarsene e invece non successe niente. Si vede che non era destino…”.