Napoli News Parma

Calaiò: “Ciciretti ha giocato poco ma ha potenzialità”

CALAIÒ CICIRETTI – A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Emanuele Calaiò, attaccante del Parma che recentemente è stato promosso in Serie A. L’ex attaccante del Napoli ha parlato della stagione ducale ma anche dei tanti ragazzi legati al Napoli che quest’anno si sono espressi bene al Tardini, tra cui Roberto Insigne e Amato Ciciretti.

Calaiò su Roberto Insigne e Ciciretti

“Sono 7 promozioni, comprese le due col Napoli che hanno un sapore particolare, insieme a quelle col Parma. A 36 anni vincere un altro campionato da protagonista fa piacere e sono felice perché ho vissuto emozioni inaspettate. Tutti i campionati vinti sono diversi, a partire dal primo che vinsi in Serie B col Torino e avevo solo 16 anni. Al Parma abbiamo tanti giovani interessanti, come Anastasio e Roberto Insigne. Certo, devono ancora dimostrare e prima del salto in Serie A, devono crescere e farsi le ossa. Roberto ha fatto benissimo nella prima parte del campionato, poi ha caratterizzato la stagione con alti e bassi, ma ha le potenzialità per fare bene. Tornerà a Napoli e poi toccherà al club gestirlo, ma giocare un’altra stagione con continuità non gli farebbe male. Non so neppure cosa farò io, figuriamoci i miei compagni. Finire qui la carriera a Parma in serie A sarebbe il mio sogno, ma devo capire le intenzioni della società. Sono carico e sto bene fisicamente per cui se non giocherò al Parma, mi divertirò altrove. Sto già pensando al mio domani, noi calciatori sappiamo se siamo portati o meno a fare l’allenatore e io non credo di essere in grado di fare l’allenatore, ma potrei aiutare le società nel settore giovanile o collaborare con un direttore sportivo. Ciciretti si è fatto male 3 volte per cui ha avuto poco spazio, ma ha grandi potenzialità.