Napoli News Sampdoria

Ferrero a Radio CRC: “Bereszynski non lo vendo. Torreira? C’è da aspettare il parere di Ancelotti”

FERRERO TORREIRA ANCELOTTI – Intervenuto durante Si Gonfia La Rete di Raffaele Auriemma, in onda su Radio CRC, il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha commentato così il futuro dei suoi due tesserati Bereszynski e Torreira.

“I diritti tv? Abbiamo scritto una lettera e l’abbiamo inviata a Mediapro, sono inadempienti per cui siamo alla finestra. La Francia non vale più dell’Italia, il problema è che noi siamo poco strutturati ed è vero. Loro hanno stadi di proprietà, noi li riempiamo lo stesso, ma abbiamo degli impianti più deficitari e questo è l’unico dato di fatto. Nessun altro sport muove tante persone in un’ora e mezza come il calcio e quando ci renderemo conto che servirà strutturarci, non sarà mai troppo tardi. 

I tifosi della Samp sono eccezionali e per questo mi spiace quando mi contestano. Mi spiace, ma li capisco pure perché è arrivato un romano prorompente, scalmanato e vulcanico come me e magari erano abituati ad altro. Io non ho la diplomazia nella mente, ma parlo poco e faccio i fatti. Abbiamo preso lo stadio Ferraris per risistemarlo, ma i genovesi sono fatti a modo loro. La cosa importante è amare la Sampdoria e portala sempre più sù. 

Europa League obiettivo per la prossima stagione? L’anno prossimo giocheremo partita per partita, non faccio pronostici. Sto cercando di fare la squadra migliore, ma a volte si perdono partite che non ti spieghi. 

Se trattiamo Torreira e Bereszynski col Napoli? A questa domanda può rispondere il Napoli. Per Torreira ci sono stati degli approcci, ma è finita lì. Poi, De Laurentiis ha preso Ancelotti e magari dovrà confrontarsi con lui prima di decidere. C’è grande affetto e stima per il ragazzo, ma non è successo ancora nulla. Bereszynski invece non è in vendita. Giuntoli e Osti sono amici, si incontrano sempre. Torreira è un grande calciatore, lo vogliono in tanti, ma De Laurnetiis non mi ha detto che voleva darmi più soldi della clausola. Ho incontrato il presidente del Napoli, ma abbiamo parlato di cinema”.