Verdi: “Ricordo ancora il mio primo gol al San Paolo. Ho intenzione di fare tante cose a Napoli, ve le racconto…”

Estimated reading time:1 minute, 26 seconds

VERDI, SAN PAOLO, NAPOLI 5 minuti per conoscere meglio Simone Verdi. Il Napoli attraverso i suoi profili social ha permesso a tutti di entrare nella vita di Simone Verdi, con un video in cui esprime le sue prime emozioni in azzurro e non solo.  “Le mie prime impressioni sul Napoli – ha detto l’attaccante 26enne – sono molto positive. Lo spogliatoio mi ha accolto molto bene. Sinceramente non mi aspettavo un’accoglienza così, ma un po’ più fredda. Invece i ragazzi sono molto bravi e mi stanno facendo inserire molto velocemente all’interno del gruppo. Il Napoli è una squadra forte, negli ultimi tre anni è cresciuta molto. Qui ho ritrovato vecchi compagni di squadra come Tonelli e Hysaj con cui ho giocato ad Empoli,  e Insigne che ho avuto la fortuna di conoscere in Nazionale. Ho giocato tre volte nella mia carriera contro il Napoli è il mio primo gol in serie A l’ho segnato al San Paolo contro il Napoli ed è un ricordo ancora molto vivo nella mia mente. In questi anni in cui starò a Napoli ho intenzione di fare dei giri e conoscere la città, insieme con la mia ragazza. Mi hanno detto che è una città molto bella, dove c’è molto da imparare e tanti luoghi da visitare. Il mio piatto preferito? Le lasagne, ma anche le mozzarelle napoletane e la pizza sono buonissime.
Il calciatore che ho più ammirato della storia del Napoli? Maradona è ovviamente il primo che ti viene in mente, ma anche Lavezzi quando arrivò a Napoli mi colpì molto”.
Il mio rapporto con la musica? “Il mio cantante preferito è Vasco Rossi. Musica napoletana? Conosco ‘Abbracciame’, ‘Ti aspetto all’altare’, sono canzoni che ho imparato a conoscere tramite Lorenzo (Insigne, ndr) che in Nazionale metteva qualche canzone napoletana”.