Napoli

Accuse di combine per Psg-Stella Rossa, i serbi si difendono e attaccano la Uefa

STELLA ROSSA PSG – La Stella Rossa si difende dalle accuse di combine del match di Champions League contro il Paris Saint Germania, valido per il girone nel quale milita anche il Napoli. In queste ore il direttore dell’esecutivo del club di Belgrado Stefan Pantovic, ospite il mese scorso a “Si Gonfia La Rete”, è a Parigi con i suoi avvocati. L’obiettivo è organizzare una forte difesa e di conseguenza una denuncia per l’Equipe, quotidiano francese ad aver diffuso per prima rumors sulla vicenda.

Stella Rossa estranea ai fatti

Secondo esponenti e persone molto vicine alla Stella Rossa, la posizione del club è di totale estraneità al fatto. Il direttore Pantovic, molto infastidito dalla situazione, ha puntato il dito contro la Uefa, rea di aver usato la notizia della combine per nascondere i veri problemi che affliggono il calcio in Europa. Il documento ufficiale di difesa, stilato dagli avvocati serbi, recita inoltre che la Stella Rossa non può registrare 5 milioni di euro nelle proprie casse, avendo a libro paga dirigenti per un massimo di 1.500 euro mensili.