Napoli News SPAL

Meret: “Che emozione il debutto! Un onore avere Ancelotti. Karnezis e Ospina? Ho solo da imparare..”

Meret - FOTO - Getty Images

MERET NAPOLI – Sarà il grande ex di turno, ma probabilmente si accomoderà in panchina per alcuni problemi fisici post-infortunio alla spalla. Alex Meret si proietta alla sfida di sabato contro la Spal: “Sabato è una gara da non sbagliare. Bisogna approcciarla come Frosinone e non come il Chievo. la Spal è una squadra tosta da affrontare, per vincere servirà l’atteggiamento giusto. Non possiamo perdere punti, occhio a Semplic che è un allenatore molto preparato: con lui sono cresciuto molto”

Il debutto col Frosinone

“Una giornata fantastica, emozionante perché finiva il mio calvario. Ho sentito subito il calore di Napoli fin dal ritiro e la gente mi ha sempre incitato per rientrare presto. Mi hanno dato grande carica”

Ancelotti e il gruppo

“E’ uno dei migliori gruppi che ho trovato in questi anni. Ci sacrifichiamo tutti e si vede in campo per i risultati che stiamo facendo. E’ anche merito del mister che ha creato tutto questo. E’ un onore essere allenato da un mister del genere. Si vede che ha allenato grandi campioni: è bravo nel gestire il gruppo e ci dà una grande mano in campo e fuori. E’ una figura importante”

Obiettivi stagionali

“Faremo di tutto per onorare tutte le competizioni, certo prendere la Juve è difficile ma ci crediamo. Importante è la voglia di tutti di arrivare in fondo.”

La vittoria di Cagliari

“Volevamo riscattarci da Anfield, era una gara fondamentale in Sardegna. L’abbiamo risolta con i campioni che abbiamo come Arek. Siamo stati bravi a crederci fino in fondo. Milik anche in allenamento tira quelle punizioni. Quando l’ho visto sul pallone a cagliari ho avuto sensazioni buone”

Karnezis e Ospina

“Sono ottimi ragazzi, ho molto da imparare da loro e non c’è assolutamente invidia”