Napoli News

Auriemma risponde a Salvini: “Cantava cori contro Napoli, fa solo propaganda”

Raffaele Auriemma
Ecco dunque le parole di Raffaele Auriemma in contrasto con l'opinione del Ministro degli Interni Matteo Salvini sui cori contro Napoli

Durante la puntata odierna di “Si gonfia la rete”, in onda come sempre su Radio Marte, il Direttore Raffaele Auriemma ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle parole pronunciate ieri dal Ministro e vice-Premier Matteo Salvini nel corso del suo intervento alla Scuola Superiore di Polizia. Salvini proprio ieri aveva spiegato che non bisogna confondere – con riferimento ad Ancelotti e alla società azzurra, che si sono detti disposti ad abbandonare la gara in caso di cori razzisti e discriminatori – gli episodi di razzismo con le rivalità da quartiere.

Raffaele Auriemma contesta le parole di Matteo Salvini

Ecco dunque le parole di Raffaele Auriemma in contrasto con l’opinione del Ministro degli Interni Matteo Salvini: “Salvini è uno che cantava il famoso coro ‘senti che puzza, scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani’…non può di certo rinnegare sé stesso. Poi lui non l’ha fatto nemmeno in un contesto da stadio ma addirittura in un contesto politico. Io sono laico su questa storia, personalmente questi cori non mi toccano proprio e vorrei fosse lo stesso anche per i calciatori di colore perché questa gente è davvero stupida, punta alla celebrità che può arrivare solo da chi ne parla.

Salvini per certe cose mi piace anche ma ora sta venendo meno insieme a tutto il Governo, facendo soltanto propaganda. Ora la discriminazione territoriale non esiste più, ma mica decidi tutto tu. Cantavi quei cori contro i napoletani, peraltro fuori dallo stadio, quindi sappiamo come la pensi sulla questione”.