Interviste Napoli News

Fedele: “Fabian Ruiz è lento, non può giocare al centro. Ancelotti contropiedista”

NAPLES, ITALY - JANUARY 13: Fabian Ruiz of SSC Napoli scores the 2-0 goal during the Coppa Italia match between SSC Napoli and US Sassuolo at Stadio San Paolo on January 13, 2019 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

FEDELE FABIAN ANCELOTTI – Enrico Fedele, sulle pagine de Il Roma, esprime la sua opinione sul pareggio di ieri tra Fiorentina e Napoli. Il giornalista ha attaccato duramente la scarsa vena realizzativa delle punte e la posizione in campo di Fabian Ruiz, senza tralasciare il gioco di Ancelotti.

Le punte non vedono la porta

“Io direi che è stato quell’appannamento degli attaccanti in fase conclusiva che non ha consentito agli azzurri di centrare la vittoria. Mertens una volta non ne sbagliava una, ora le fallisce tutte; Insigne corre, corre, fa assist perfetti ma lo specchio della porta non lo vede più da un bel po’; Callejon si dà un gran da fare sulla fascia senza più sfruttare come ai bei tempi quelle poche occasioni sotto porta. Questi i motivi principali che non hanno consentito di vincere sul campo della Fiorentina”.

Fabian Ruiz non è un regista

“Il ruolo in campo di Fabian Ruiz, non è assolutamente quello affidatogli dal tecnico azzurro. Lo spagnolo non può giocare in quella posizione, cioè in cabina di regia, perché è lento in mezzo al campo e non ha quella sveltezza nel distribuire i palloni agli attaccanti. È un ottimo giocatore, non ci sono dubbi, ma deve essere utilizzato dalla metà campo in su perché può sfruttare il suo sinistro in fase conclusiva “.

Ancelotti contropiedista

“Comunque anche ieri abbiamo avuto la conferma che dobbiamo scordarci del Napoli di Sarri e convincerci che il calcio di Ancelotti è prevalentemente basato sul contropiede, su azioni veloci che portano gli attaccanti davanti al portiere avversario”.