Interviste Torino

Torino, Mazzarri: “Ieri ho visto il Napoli, Ancelotti ha detto una cosa molto importante”

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 23: Tomas Rincon (L) of Torino FC is challenged by Marques Loureiro Allan of SSC Napoli during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on September 23, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Il tecnico livornese, Walter Mazzarri, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport ed ha rilasciato una breve dichiarazione in vista di Napoli-Torino

MAZZARRI NAPOLI TORINO – L’ex allenatore azzurro, Walter Mazzarri, oggi allenatore del Torino, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport al termine della gara Torino-Udinese. Il tecnico livornese ha parlato brevemente della sfida di ieri tra Fiorentina e Napoli e della vittoria ottenuta contro l’Udinese. Granata che nella prossima sfida di campionato affronteranno proprio il Napoli di Carlo Ancelotti.

Il Torino affronterà il Napoli nella prossima gara di campionato

“Ieri ho visto il Napoli a Firenze e Ancelotti ha detto una cosa molto importante, ci sono cose che non si possono insegnare, bisogna essere più cattivi, più cinici, bisogna migliorare e questo vale per tutti anche per noi.
Vittoria sofferta contro l’Udinese? Siamo dei polli, autolesionisti. Abbiamo avuto la palla per chiudere la partita diverse volte, se non lo fai le squadre tentano il tutto per tutto fino alla fine. Stavamo per pagare duro la nostra imprecisione anche se l’inerzia della gara l’abbiamo avuta noi anche per le occasioni che abbiamo creato.  Oggi anche Belotti ha giocato benissimo come un attaccante moderno fa, guadate quelli dell’Atalanta, ha avuto un’occasione clamorosa parata dal portiere. Non è fortunato, meriterebbe di fare qualche gol perché ha avuto le occasioni, a volte non ci è riuscito per scelte sue, ma quando gli fanno queste parate.
Gol annullato a Okaka? Sirigu non la vede, c’è l’uomo davanti, più clamoroso non poteva essere. Perché non ha protestato? Voleva venire in sala stampa, sono un po’ nervosi gli altri. Il tempo il portiere lo prende sul tiro, se c’è uno davanti non può buttarsi perché perde il tempo della parata. Sono stati corretti ad andarlo ad annullare”.