Napoli News

Cori contro i napoletani, Mazzoleni e Calvarese ‘a tarallucci e vino’

MILAN, ITALY - DECEMBER 26: Referee Paolo Mazzoleni gestures during the Serie A match between FC Internazionale and SSC Napoli at Stadio Giuseppe Meazza on December 26, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

CORI NAPOLI ARBITRI – In un focus sull’edizione odierna de Il Roma, ci si sofferma sulla questione dei cori contro i napoletani. Secondo il quotidiano, la classe arbitrale e gli ispettori federali non fanno rispettare le regole e gli episodi contro il popolo napoletano sono diventati un sport nazionale. Gli insulti sono stati ascoltati, puntuali, anche sabato al Franchi. Non solo, spesso in molti stadi vengono urlati anche quando in campo non c’è il Napoli.

Arbitri incapaci di prendere posizione contro i cori ingiuriosi

Con queste parole Il Roma analizza la situazione: “A quanto pare gli ispettori federali avevano ben altro da fare così come l’arbitro. E quindi non c’è stato alcuno stop. Ormai è diventato lo sport preferito delle torcide avversarie offendere il popolo azzurro. Ci sono delle sfide dove non gioca il Napoli eppure dagli spalti si sentono cori contro i napoletani. Si e presa una brutta piega e se non si comincia ad intervenire con seri provvedimenti finisce nuovamente tutto a tarallucci e vino. D’altronde se a Milano con l’Inter Mazzoleni ha pensato solo alla sua autostima come si può pretendere da Calvarese una presa di posizione”.