Juventus News

Juve-Atletico, Simeone: “Godin sta bene e gioca, se usciamo non è fallimento”

Durante la conferenza stampa in vista di Juve-Atletico Madrid, Diego Simeone ha confermato il recupero di Godin e tiene alta la concentrazione dei suoi

SIMEONE CONFERENZA STAMPA – Alla vigilia del match di ritorno Juve-Atletico, ha parlato in conferenza stampa l’allenatore dei Colchoneros, Diego Simeone. Il tecnico conferma il recupero di Godin in difesa e ammette: “Servirà giocare con umiltà e rispetto: affrontiamo una squadra molto forte”.

Juventus-Atletico Madrid: la conferenza stampa di Simeone

Durante la conferenza stampa di vigilia al match tra Juventus e Atletico Madrid, Diego Simeone ha risposto alle numerose domande dei giornalisti. I Colchoneros, forti del 2-0 dell’andata, sono chiamati a confermarsi all’Allianz Stadium di Torino. “Nelle gare a eliminazione è importante giocare bene sia l’andata che il ritorno, è un po’ come se fosse un secondo tempo. È ovvio che ognuno cerca di organizzarsi al meglio a casa. Poi parlare di dettagli che non sono spiegabili è complicato, il calcio è fantastico anche per questo”. Nonostante le numerose assenza, Simeone cercherà di mettere in campo la formazione migliore: “Mi mancheranno tutti gli assenti. Sto cercando di decidere chi far giocare in modo che la squadra funzioni al meglio. È logico che si cerchi di mandare in campo i migliori disponibili”.

Un eventuale risultato sfavorevole o, addirittura l’eliminazione dell’Atletico Madrid dalla Champions, sono argomenti che il Cholo prende con filosofia. Ai quarti di finale accederà soltanto una squadra: “Sono due partite con due squadre forti. Solo una passerà. Dovremo approfittare dello spazio a disposizione, che sarà meno rispetto all’andata”.

Godin ha recuperato e domani ci sarà

L’assenza dello squalificato Diego Costa lascerà nei piedi di Alvaro Morata il compito di capitalizzare le occasioni: “Come tutti gli attaccanti del mondo è importante, dà delle soluzioni per poter alzare la squadra. Può sostenere il gioco tanto al centro quanto davanti e anche per sfruttare gli spazi che una squadra che ti pressa molto può lasciare dietro. Cercheremo quindi di giocare la miglior partita perché Alvaro dia al meglio”. La partita di domani sera sarà decisiva. Il risultato dell’andata non garantisce un lasciapassare ai quarti: “Sono due partite diverse in due momenti diversi. È difficile parlare di favoriti, bisogna ancora giocare una partita importante, ci sono altre squadre che hanno già giocato e noi dobbiamo aspettare domani per poter parlare”. Un respiro di sollievo per Simeone arriva dal recupero di Godin in difesa. La sua bravura servirà ad arginare non solo Ronaldo, ma tutta la Juventus: “Sta bene, si allenerà con il gruppo. Penso che domani possa essere in campo. La Juve non è solo Ronaldo, è una squadra fortissima con tanti campioni, con uomini pronti alla battaglia e giocatori offensivi molto importanti. Sicuramente, oltre a Ronaldo, saranno in grado di metterci molta pressione”.