Napoli News

L’inarrestabile Callejon, la panchina a Sassuolo ‘un incidente di percorso’

Callejon Mertens

CALLEJON SASSUOLO – Tornerà titolare in campionato, dopo la panchina riservatagli da Carlo Ancelotti per il match a Sassuolo di domenica scorsa. Il verbo ‘tornare’ non è usuale per Josè Maria Callejon, abituato con Maurizio Sarri a giocare sempre, a prescindere dai 2 o 3 impegni a settimana. Una gestione diversa, analizzata dal ‘Corriere dello Sport’.

L’inarrestabile Callejon

“Troppo riposo per José, tanto da sembrare una vera e propria anomalia. L’andaluso se n’è stato in panchina col Sassuolo ma, ancora prima aveva saltato addirittura Samp, Parma, Frosinone, e pure il ritorno con lo Zurigo in Europa League. Roba da non credersi, ove si pensi che nelle precedenti cinque stagioni partenopee (è alla sesta), in campionato era stato a guardare soltanto per 2 volte in 190 match, per giunta causa squalifiche. E stiamo parlando solo di serie A, perché per tutto il resto l’andazzo è stato in fotocopia. Davvero pazzesco. E allora va da sé che per Calleti quei 90 minuti di sosta al Mapei Stadium – giusto una settimana fa – possano essere considerati persino una forzatura per uno come lui. L’inarrestabile cyborg che, suo malgrado, ha dovuto adeguarsi ad un turn-over di ben altre proporzioni rispetto alle precedenti annate”.