Interviste Napoli

ESCLUSIVA – Sgambati: “Il San Paolo sarà pronto per le Universiadi, speriamo che la società faccia del suo. Arsenal? Tenteremo l’impresa”

Stadio San Paolo
Il Presidente Carmine Sgambati, in esclusiva per Si gonfia la Rete, ci parla della sostituzione dei sediolini del San Paolo e dei prossimi impegni europei del Napoli.

SGAMBATI SAN PAOLO NAPOLI – Al termine di una settimana oggetto di numerose critiche per il Napoli, a causa della sconfitta subita a Londra all’Emirates Stadium contro l’Arsenal, gli azzurri si preparano per una nuova gara di campionato. In programma questa volta domenica sera alle ore 18:00 allo stadio Bentegodi di Verona ci sarà Chievo-Napoli.

Il San Paolo, arena della gara di ritorno dei quarti di finale di Europa League, sarà anche la casa che ospiterà la prossima edizione delle Universiadi. Per garantire la massima efficienza di tutte le attrezzature e delle strutture, ingenti somme di denaro sono state utilizzate per un rifacimento dello stadio San Paolo stesso. Una delle novità saranno proprio i nuovi sediolini azzurri che andranno a sostituire quelli vecchi. A parlarci di questa evoluzione è stato il Presidente della Commissione Sport del Comune di Napoli, Carmine Sgambati, che ha concesso in esclusiva al nostro portale una breve intervista.

ESCLUSIVA – Il Presidente della Commissione Sport Carmine Sgambati su San Paolo, convenzione e Arsenal-Napoli

Sono iniziati i lavori al San Paolo, abbiamo visto l’installazione dei nuovi sediolini, c’è soddisfazione di tutte le parti?

“C’è soddisfazione da parte del Comune e da parte della Regione. Come avevamo già  prestabilito e anticipato i lavori saranno terminati per affrontare questa nuova e importante sfida delle Universiadi”.

L’ultima volta c’era un rapporto tribolato tra il Napoli e il Comune, adesso è stato raggiunto questo nuovo accordo, come procedono i rapporti con la società ?

“Noi abbiamo già mandato alla società la nostra bozza di convenzione. Il Presidente De Laurentiis e i suoi collaboratori la stanno studiando e aspetteremo che torni in Comune per poterla votare in Consiglio”.

Dal punto di vista sportivo, quali sono le sue sensazioni sulla gara contro l’Arsenal ?

“Io dico che come non dobbiamo mai innalzarci per dei risultati così non dobbiamo demoralizzarci, c’è bisogno di un’impresa e tenteremo di farla”.

Il San Paolo sarà pronto per le Universiadi ma sarà pronto anche dopo le Universiadi? Ci saranno miglioramenti?  

“Sicuramente, questo dipende anche dal Presidente. Noi gli consegneremo un San Paolo con la massima disponibilità e speriamo che la società possa ancora migliorare le condizioni di questo stadio che ha visto giocare calciatori come Maradona”.