Inter Napoli News

Gds – Inter-Chievo, cori contro Napoli: la Curva Nord rischia una nuova squalifica

tifosi

INTER CORI NAPOLI – Minuti finale di Inter-Chievo, gran parte di San Siro comincia a fischiare all’improvviso: in molti pensano ad una ‘contestazione’ sul gioco poco spettacolare mostrato dalla squadra di Spalletti, nonostante la vittoria per 2-0. Ma in telecronaca Riccardo Trevisani svela immediatamente l’arcano: “Lo stadio fischia per coprire i cori rivolti alla città di Napoli, perché qualche imbecille c’è sempre”. Ad un girone di distanza dagli episodi di Inter-Napoli, con protagonista Kalidou Koulibaly, la Curva Nord neroazzurra rischia nuovamente la chiusura in quanto recidiva: “Gli ultrà dell’Inter, finiti nelle cronache per gli incidenti di Santo Stefano con i tifosi azzurri e per i cori contro Koulibaly che hanno portato alla chiusura di San Siro, ieri sera hanno nuovamente preso di mira Napoli e i napoletani (domenica l’Inter giocherà al San Paolo). Il coro offensivo e prolungato degli ultrà interisti è partito al via: immediato l’intervento dello speaker per ricordare il rischio sospensione in caso di nuovi episodi di discriminazione territoriale. In pieno recupero, altro coro (quello tristemente famoso che tira in ballo il Vesuvio), con fischi di disapprovazione del resto del pubblico. Adesso la Curva Nord potrebbe essere squalificata per l’ultima partita in A con l’Empoli. Il secondo anello verde, infatti, era stato chiuso per un turno dopo i cori razzisti contro Kessie nel derby di ritorno: pena sospesa, ma la recidiva potrebbe costare cara”. Scrive la Gazzetta dello Sport.