Interviste Napoli News

Insigne: “Sono felice per il goal dopo un periodo buio a Napoli, ora…”

FLORENCE, ITALY - NOVEMBER 14: Lorenzo Insigne of Italy looks on before training session at Centro Tecnico Federale di Coverciano on November 14, 2018 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
Lorenzo Insigne, protagonista della seconda rete degli azzurri, ha rilasciato alcune dichiarazioni in zona mista ai microfoni di TMW.

INSIGNE NAPOLI – L’Italia vince e convince con un successo di 3 a 0 sulla Grecia.  Ad Atene, gli uomini di Roberto Mancini conquistano la terza vittoria di seguito, posizionandosi in testa al girone J a punteggio pieno. Lorenzo Insigne, protagonista della seconda rete degli azzurri, ha rilasciato alcune dichiarazioni in zona mista ai microfoni di TMW. Il calciatore del Napoli ha affermato di essere contento per la prestazione della squadra e del goal, soprattutto dopo una stagione difficile come quella appena terminata.

Buona prestazione e goal con la Nazionale, Insigne è felice dopo un periodo buio a Napoli

“Abbiamo fatto una grande prestazione tutti insieme, grande intensità per tutta la partita ed è questo che ci chiede il mister. Sono felice per il gol dopo un periodo buio a Napoli, ora dobbiamo recuperare le energie perché martedì abbiamo una partita importante. Il mister ci sta dando una grande impronta e in campo si vedono i risultati. Dobbiamo lavorare uniti perché solo così si arriva ai risultati. Non sono stato bravo solo io ma tutta la squadra, non era facile venire qua a vincere. Al di là del risultato abbiamo fatto una grande prestazione di squadra. Ora dobbiamo stare sereni e pensare alla prossima partita, loro hanno perso quindi non verranno a fare una passeggiata a Torino”.

Le scelte di Mancini e il rapporto con alcuni azzurri

“Il tecnico sta valutando tutti gli attaccanti che ha, poi è giusto che chi va in campo risponda alla fiducia del mister. Non dobbiamo pensare a chi gioca martedì, ma recuperare perché chi scende in campo sa cosa vuole il ct.  Con chi mi trovo meglio in Nazionale? Sì perché ho giocato tre anni con Jorginho, un anno con Verratti, giocano palla a terra anche nei loro club. Stiamo facendo un grande lavoro tutti insieme”.

Sulla distanza dalla Francia

“Se continuiamo così diminuisce sempre di più. Siamo una squadra con gente esperta e qualche giovane. È giusto che giochi chi merita, il ct sta portando avanti una grande Nazionale, è giusto che giochi chi merita. Vogliamo arrivare all’obiettivo che è la vittoria, vogliamo vincere tutti insieme”.