News

Super Champions, la Serie A si oppone con una delibera tranne la Juventus

Anche la Serie A si dice contraria alla riforma della Champions League proposta da UEFA ed Eca a partire dal 2024: solo la Juve è a favore.

SERIE A CONTRO SUPER CHAMPIONS Anche la Serie A si dice contraria alla riforma della Champions League proposta da UEFA ed Eca a partire dal 2024. Dopo la Spagna anche l’Italia ha preso la sua posizione ufficialmente dichiarando la contrarietà ad una riforma che trasformerebbe completamente l’ottica delle coppe europee, il cui futuro ad oggi resta sempre più incerto.

La Serie A di oppone alla Super Champions League

La Serie A, infatti, ha adottato una delibera per allinearsi alle altre principali leghe europee, che attraverso una serie di comunicati ufficiali si sono dette contrarie al progetto della cosiddetta Super Champions League. Per quanto riguarda il massimo campionato italiano, la maggioranza dei club si è espressa contro la riforma. La Juventus ha votato contro la delibera, mentre Fiorentina, Inter, Roma e Milan si sono astenute. La Lega Serie A, in sostanza, si schiera in maniera abbastanza chiara, in linea con gli altri quattro grandi campionati. A differenza di quanto avvenuto con Premier e Bundesliga, dove il voto è stato unanime, la posizione della Juventus (e quella di altre 4 big come le astenute) è un dato non da poco.

Secondo la Lega Serie A, il principale torneo calcistico italiano subirebbe una notevole perdita di valore se la riforma delle coppe venisse approvata. Eventualità confermata anche da uno studio evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, secondo il quale ci sarebbe una flessione dei ricavi derivanti dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi di circa il 35%.

 

Fino ad ora, tornei come la Premier League, la Ligue 1, la Bundesliga, oltre a diversi club della Liga spagnola, si sono tutti detti contrari a una riforma che colpirebbe in modo serio l’appetibilità dei campionati nazionali.