News

Incontro Ancelotti-De Laurentiis: provare a prendere un top player ma senza fare follie

ULTIMISSIME CALCIO NAPOLI DE LAURENTIIS ANCELOTTI

La ripresa degli allenamenti per il Napoli a Castelvolturno ed il test amichevole del Bari nel triangolare di Salerno: quale occasione migliore per un incontro tra De Laurentiis e Ancelotti? L’allenatore e il presidente si sono visti per fare il punto sulla situazione relativa al calciomercato ed il patron ha spiegato nuovamente ad Ancelotti che si è complicata la situazione relativa agli obiettivi messi nel mirino. A cominciare da James Rodriguez, per il quale continua il muro contro muro tra le merengues che non intendono dare il calciatore in prestito senza obbligo di riscatto, ed il Napoli che vuole sperimentare quanto il colombiano possa riprendersi con la cura Ancelotti, tenendolo un anno in prestito e quindi decidere se riscattarlo. Trattandosi di una operazione da più 100 milioni, tra base fissa e costi supplementari come la commissione per Jorge Mendes, De Laurentiis ovviamente non vuole rischiare. In più va detto che lo stesso James Rodriguez non gradirebbe un terzo trasferimento in prestito, ma a titolo definitivo in uno dei due club che lo hanno richiesto: il Napoli e l’Atletico Madrid

Il forcing su Maurito e Wanda Nara

La pista numero 2 porta a Milano, lato Inter, dove vive una situazione da separato in casa Mauro Icardi. Anche questo è un terreno molto accidentato, perchè gli incroci sono davvero complessi. A cominciare dalla posizione dell’Inter, che anche ieri ha confermato la sua linea dura, nel corso di un incontro avuto con il giocatore e durante il quale gli è stato ribadito  che non fa parte del progetto tecnico nerazzurro e deve trovarsi una squadra. Ma Icardi è cocciuto ed orgoglioso, intende rispettare il suo contratto all’Inter fino all’ultimo giorno dello stesso, cioè giugno 2021 e pur rischiando di restare fuori rosa. Una circostanza alla quale l’Inter non intende aderire ed è per questa ragione che ha affidato ad un noto procuratore italiano il compito di trovare la migliore soluzione per entrambi. Intanto il ds Giuntoli continua nel suo pressing telefonico con Wanda Nara e con la quale sarebbe anche stato raggiunto un accordo di massima, anche se va risolto il nodo del contratto decennale con la Nike (mancano altri 6 anni) che Icardi non vorrebbe perdere. Per fargli dire di sì, De Laurentiis sarebbe anche propenso ad aumentare l’ingaggio fino a sfiorare i 10 milioni e prendersi tutti i di diritti di immagine del calciatore. E La Juventus? Ogni giorno che passa sembra disinteressarsi a Maurito, anche se il ds Paratici anch’egli un accordo con Wanda Nara.

Lozano non tramonta mai e Verdi potrebbe rimanere

Le difficoltà per arrivare a James e Maurito consigliano il club di tornare sulla pista primaria: Hirving Lozano. Giuntoli sta riallacciando i rapporti con Raiola, interrotti all’atto della firma dell’accordo con Manolas, per arrivare ad una soluzione sull’esterno messicano. Il Psv continua a chiedere 40 milioni ed il calciatore continua a reclamare un ingaggio da 4 milioni a stagione, più la gestione in proprio dei diritti di immagine. Una prova di forza che non piace al Napoli e allora ecco che ora si guarda con maggiore attenzione alla posizione di Simone Verdi. Nel corso del precampionato è stato decisamente il migliore di tutta la squadra, dimostrando di aver superato le problematiche ambientali e fisiche che ne avevano condizionato il rendimento nella scorsa stagione. Allora la decisione è: Verdi andrà via solo di fronte ad una offerta irrinunciabile. Cioè, non meno di 25 milioni cash