News

Turnover, Ancelotti senza zoccolo duro: in Europa solo Tuchel ha pochi fedelissimi come Carlo

NAPLES, ITALY - NOVEMBER 06: Coach of SSC Napoli Carlo Ancelotti greets coach of Paris Saint-Germain Thomas Tuchel before the Group C match of the UEFA Champions League between SSC Napoli and Paris Saint-Germain at Stadio San Paolo on November 6, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

TURNOVER EUROPA ANCELOTTI – In Italia il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti è l’allenatore che torchia di meno i giocatori. In sette gare di campionato e due di Champions soltanto Callejon è stato impiegato in tutte le gare. Otto presenze da titolare e una da subentrato per lo spagnolo. Ancelotti ha impiegato finora 22 elementi, gli stessi utilizzati da Sarri sulla panchina della Juventus. Il trainer di Figline Valdarno, però, ha chiesto gli straordinari a quattro giocatori. Nello specifico si tratta di Bonucci, Pjanic, Khedira e Matuidi che finora sono scesi in campo in tutte le partite disputate dalla Vecchia Signora.

In Serie A chi spreme di più i calciatori è Antonio Conte. Nonostante l’Inter sia impegnata sia in campionato sia in Champions, l’ex allenatore della Nazionale ha impiegato in tutti i match disputati sinora, da titolari o da subentrati, ben 6 atleti. Barella, Brozovic, Skriniar, Handanovic, Lautaro e Sensi avrebbero bisogno di rifiatare. Il centrocampista lo farà alla ripresa della Serie A dopo la sosta, visto che salterà la trasferta col Sassuolo per infortunio.

In Europa soltanto Tuchel ha la mano morbida come Ancelotti. Il tecnico del Paris Saint-Germain ha chiesto soltanto a Di Maria di scendere sempre in campo in tutte le varie competizioni disputate sinora. Al contrario, l’allenatore del Liverpool campione d’Europa, Jurgen Klopp, ha un nucleo più ampio di fedelissimi. L’allenatore tedesco ha già utilizzato 28 giocatori, ma non ha mai fatto a meno di Robertson, Fabinho, Salah, Firmino, Alexander-Arnold, Wijnaldum, van Dijk e di Henderson. Si dice che le squadre vincenti debbano avere uno zoccolo duro. Klopp l’ha scelto. Ancelotti, invece, sembra ancora alla ricerca del Napoli base. Ecco nel dettaglio le scelte degli allenatori dei principali club europei:

SERIE A

Napoli (Ancelotti) 22 giocatori utilizzati: Callejon il più impiegato con 9 gare

Juventus (Sarri) 22: Pjanic, Matuidi, Bonucci e Khedira i più impiegati con 9 presenze

Inter (Conte) 20: Barella, Brozovic, Skriniar, Handanovic, Lautaro e Sensi in più impiegati con 9 presenze

Atalanta (Gasperini) 20: Gomez, Gosens e Zapata i più impiegati con 9 presenze

Roma (Fonseca) 23: Zaniolo, Cristante e Kolarov i più impiegati con 9 presenze

Lazio (S. Inzaghi) 21: Acerbi, Milinkovic-Savic e Strakosha i più impiegati con 9 presenze

 

LIGA

Barcellona (Valverde) 22 giocatori utilizzati: De Jong, Piquè, Semedo e ter Stegen  i più impiegati con 10 presenze

Real Madrid (Zidane) 22: Casemiro e Kroos i più impiegati con 10 presenze

Atletico Madrid (Simeone) 21: Joao Felix, Koke, Oblak e Saul i più impiegati con 10 presenze

Valencia (Marcelino-Celades) 23: Rodrigo e Wass i più impiegati con 10 presenze

 

PREMIER LEAGUE

Liverpool (Klopp) 28 giocatori utilizzati: Robertson, Fabinho, Salah, Firmino, Alexander-Arnold, Wijnaldum, van Dijk ed Henderson i più impiegati con 12 presenze

Manchester City (Guardiola) 25: Sterling, Gundogan, Rodrj, Bernardo Silva, Mahrez e David Silva i più impiegati con 10 presenze

Chelsea (Lampard) 26: Kepa, Jorginho e Azpilicueta i più impiegati con 11 presenze

Tottenham (Pochettino) 24: Kane e Alderweireld i più impiegati con 10 presenze

 

LE ALTRE GRANDI D’EUROPA

Bayern Monaco (Kovac) 20 giocatori utilizzati: Sule, Pavard, Kimmich, Lewandowski e Neuer i più utilizzati con 11 presenze

Psg (Tuchel) 28: Di Maria il più utilizzato con 12 presenze

Ajax (ten Hag) 24: Tadic, Blind e Onana i più utilizzati con 16 presenze