News

Gds – L’assenza di Albiol pesa sulla difesa, Ancelotti ha provato tre moduli per aiutare Insigne

Insigne

ALBIOL ANCELOTTI INSIGNE – Il Napoli prova a uscire dal momento di sconforto che gli impedisce di rendere al meglio in tutte le competizioni. In attacco è poco prolifero, infatti nelle ultime tre gare la squadra ha realizzato soltanto due goal (entrambi contro il Brescia). Carlo Ancelotti ha provato tre moduli diversi dall’inizio della stagione, nessuno dei quali ha esaltato Lorenzo Insigne. Anche in difesa manca equilibrio, secondo l’edizione odierna de la Gazzetta l’assenza di Raul Albiol ha inciso più di quanto ci si aspettasse.

L’assenza di Albiol pesa sul rendimento della difesa del Napoli

“In difesa, manca quell’equilibrio che ne aveva caratterizzato il rendimento negli anni passati. Probabilmente, l’assenza di Albiol ha inciso più di quanto si pensasse e il ritardo di condizione di Koulibaly ha creato qualche danno di troppo. La questione della fascia sinistra, poi, è diventata qualcosa di serio. Mario Rui è fermo per un infortunio muscolare, mentre Ghoulam stenta a riprendersi dopo i due interventi al ginocchio”

Ancelotti ha provato già tre moduli utilizzando 22 calciatori

“In quest’avvio di stagione, Ancelotti ha provato ben tre moduli per trovare la squadra. Ha iniziato col 4-2-3-1 per passare poi al 4-4-2 e, attualmente, ha optato per il 4-3-3, perché si dice che questo schema valorizzi di più il lavoro di Lorenzo Insigne. Ma, fin qui, nessuno di questi moduli è riuscito a far rendere il capitano. In nove partite Ancelotti ha utilizzato ben 22 giocatori in una sorta di turnover sfrenato, anche 8 giocatori cambiati a partita, che ne ha evidenziato le incertezze”

 

 

 

di Serena Grande