Napoli News

Procuratore Antimafia: “Mafie anche nello sport, calciatori del Napoli hanno rapporti con i camorristi”

Federico Cafiero de Raho
Il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho ha parlato delle mafie nel mondo dello sport, citando anche il Napoli

Nel corso di un incontro a Formia, il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho ha parlato delle mafie nel mondo dello sport. Ovviamente anche il calcio è coinvolto, con il Procuratore che ha citato anche il Napoli e calciatori azzurri che avrebbero avuto rapporti con camorristi.

Il Procuratore Antimafia sulle mafie nello sport e i calciatori del Napoli

Ecco di seguito le parole, riportate da Il Mattino: “Lo sport gioca un ruolo fondamentale nei concetti di trasparenza, integrità e correttezza. Purtroppo le mafie sono entrate anche negli sport, in particolare nel mondo del calcio. Fenomeni di bagarinaggio, influenze sugli incontri, calciatori del Napoli che hanno rapporti con i camorristi. A volte le mafie cercano persino di acquisire società minori per creare consenso nei luoghi in cui operano. Chi opera e lavora nello sport deve reagire alle situazioni che creano scorrettezze, questo è l’antidoto”.