Napoli

La nuova vita di Hamsik: con i soldi della Cina produce vino, caffè e tè e investe nell’immobiliare

Hamsik

Domani Marek Hamsik tornerà al San Paolo per salutare compagni e tifosi. Con i soldi guadagnati in Cina (27 milioni di euro in tre anni) sta mettendo su un impero industriale.

HAMSIK CINA FUTURO – Domani a Castel Volturno e al San Paolo ci sarà anche Marek Hamsik. L’ex capitano del Napoli, ceduto ai cinesi del Dalian a febbraio su insistenza dello slovacco, tornerà in città per salutare compagni e tifosi. Il presidente Aurelio De Laurentiis nei giorni scorsi, commentando la possibilità che anche Mertens e Callejon possano chiudere la carriera in Cina, disse che in Asia “si fa una vita infelice (l’espressione fu più colorita), non condivido chi ci va per soldi”. A quanto pare l’avventura cinese di Hamsik – autore di tre gol in 26 partite in Cina, alcune delle quali sotto la guida di Rafa Benitez, nuovo tecnico del Dalian – non sembra proprio da buttare. Infatti lo slovacco guadagnerà 27 milioni di euro in tre anni.

Gli investimenti dell’ex capitano

Parte di questi soldi è già stata reinvestita come ha raccontato il padre Richard al quotidiano slovacco Novy Cas alcuni giorni fa. La famiglia Hamsik sta già pensando al futuro. Quando il centrocampista, top scorer della storia del Napoli a quota 121 gol (Mertens è a -5), vestiva ancora la maglia azzurra, aprì a Banska Bystrica la Jupie Futbalová Škola Mareka Hamšíka, la scuola calcio per scovare talenti nella sua terra natìa. “Da un anno abbiamo iniziato la nostra produzione di vini – ha detto Richard Hamsik a Novy Cas – nelle ultime settimane sono in commercio anche i nostri marchi di caffè e tè.

Presto procederemo alla produzione di bevande analcoliche per bambini”. La famiglia dello slovacco con i capelli da punk pensa in grande. “Abbiamo già avviato le pratiche per costruire una cittadella sportiva e un complesso industriale. Il brand comprende tutta la famiglia e non solo il nome di Marek. Abbiamo scelto così per tutelare i sacrifici fatti da mio figlio in 15 anni di carriera”. Ha chiuso Richard Hamsik a Novy Cas. Forse De Laurentiis non ha tutte le ragioni. In Cina Hamsik ha trovato il motivo per continuare a sorridere e a guadagnare soldi a palate.