Napoli News

De Laurentiis durissimo dopo Napoli-Atalanta: “Nicchi e Rizzoli non sanno fare il loro lavoro, non se ne può più”

De Laurentiis
Clamoroso sfogo di Aurelio De Laurentiis dopo Napoli-Atalanta. Ai microfoni di Sky Sport il patron azzurro ha tuonato la sua rabbia

Clamoroso sfogo di Aurelio De Laurentiis dopo Napoli-Atalanta. Ai microfoni di Sky Sport il patron azzurro ha tuonato la sua rabbia dopo il 2-2 casalingo contro i bergamaschi, con l’arbitro Giacomelli che non ha concesso un rigore netto su Llorente nell’azione del 2-2.

De Laurentiis e lo sfogo dopo Napoli-Atalanta

Ecco le sue parole: “Il rigore? Voi avete spiegato che non c’è ma io ritengo che Rizzoli e Nicchi non svolgano bene il loro lavoro. Io e gli altri Presidenti che finanziano il calcio italiano abbiamo il diritto di essere ascoltati. A velocità normale quello è rigore tutta la vita. Dai almeno la soddisfazione a chi ha dato l’anima e ai tifosi di far vedere come sono andate le cose. Non voglio discutere la valutazione ma se il VAR esiste è inutile creare 8 minuti di recupero per la discussione. Ma che è sta cafonata di un arbitro che si permette di buttare fuori un signore come Ancelotti? Se fossi nel nostro tecnico andrei lontano da questa Serie A. Noi finanziamo il calcio italiano, senza di noi andrebbero tutti a pelare le patate. Io dico che ho il diritto di vedere le immagini al VAR, visto che investo. Ci siamo stancati di essere sostenitori della classe arbitrale, basta, non se ne può più. Se questi signori avessero il coraggio di venire a parlare con noi, invece di pontificare dall’alto? Ma chi siete? State avvelenando il calcio italiano”.