News

Ammutinamento Napoli, la squadra si difende: ecco perchè è arrivata la reazione (ESCLUSIVA)

NAPLES, ITALY - SEPTEMBER 17: SSC Napoli players celebrates the 2-0 goal scored by Fernando Llorente during the UEFA Champions League group E match between SSC Napoli and Liverpool FC at Stadio San Paolo on September 17, 2019 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

NAPOLI RITIRO AMMUTINAMENTO – Secondo quanto racconto in esclusiva dalla nostra redazione, in merito ai fatti di ieri sera la squadra si difende così: “Prima di ieri sera nessuno aveva comunicato ai calciatori che sarebbe proseguito il ritiro anche oltre la gara col Salisburgo. Trattandosi di un provvedimento straordinario, avrebbero preferito che fosse lo stesso presidente a comunicare e spiegare le ragioni del ritiro punitivo. Invece De Laurentiis, a differenza di quanto è sempre avvenuto nel post partita, non si è presentato negli spogliatoi. Al suo posto c’era Giuntoli che, dopo l’1-1, avrebbe comunicato l’inizio del ritiro. Al quel punto la reazione della squadra”.