Interviste News

Nazionale femminile, Sabatino: ‘Grazie al Mondiale il calcio femminile è cresciuto. Ho giocato a Napoli e mi sono trovata benissimo’ [ESCLUSIVA]

A Radio Marte durante la trasmissione radiofonica "Si Gonfia la Rete" di Raffaele Auriemma è intervenuta Daniela Sabatino.

CALCIATRICE SABATINO NAZIONALE – A Radio Marte durante la trasmissione radiofonica “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuta Daniela Sabatino, attaccante del Sassuolo e della Nazionale di calcio femminile.

“C’è un cambiamento in atto. Il Mondiale ha fatto innamorare molte persone, il calcio femminile esisteva anche prima ma grazie al mondiale ha iniziato ad avere più visibilità e spero continueremo a crescere”.

Col la Georgia avete una buona opportunità:
“Si, le prime partite non le abbiamo disputate benissimo, le prestazioni non sono state tra le migliori ma l’importante era fare punti. Adesso stiamo cercando di riprenderci e tornare ai livelli del Mondiale, non è semplice ma noi siamo unite e ce la metteremo tutta per qualificarci agli Europei”.

E’ cambiato molto il calcio femminile negli anni:
“Quando ho iniziato era diverso, il calcio femminile sta crescendo adesso. Prima non c’erano nemmeno le strutture adatte, mi sono sempre allenata sui campi in terra e di sera. Adesso invece sia i giornali che i media ci stanno concedendo più spazio e visibilità ma anche le società stanno investendo molto sul calcio femminile e quindi ci sono stati molti miglioramenti”.

Adesso giochi nel Sassuolo ma hai avuto una breve parentesi a Napoli:
“Ho giocato un anno a Casalnuovo e mi sono innamorata di Napoli. Sono stata benissimo, ho mangiato benissimo. Ho avuto la fortuna di visitare la città”.

E’ più facile battere la Juve maschile o quella femminile?
“Quella maschile è veramente dura da battere, quella femminile è più umana ma comunque è più attrezzata. Sono una grande società ed hanno molte possibilità di vincere lo scudetto quest’anno, ma nel calcio, si sa, mai dire mai”.

Vincenzo De Rosa