News

Classifiche a confronto dopo 12 giornate, solo due volte il Napoli ha fatto peggio

Carlo e Davide Ancelotti

La classifica del Napoli 2019/2020 a confronto con quella dell’anno scorso dopo ben dodici giornate. Male gli azzurri, che a questo punto della stagione l’anno scorso avevano 9 punti in più.

CLASSIFICA NAPOLI Se facciamo un passo indietro di appena dodici mesi, il bilancio dell’Ancelotti bis è impietoso: -9 rispetto allo scorso anno e tredici punti di distacco dalla Juventus capolista.

Classifiche a confronto dopo 12 giornate, solo due volte il Napoli ha fatto peggio

CLASSIFICHE NAPOLI

La classifica a confronto con quella della Serie A 2018/19:

Juventus 32 (-2)

Inter 31 (+6)

Lazio 24 (+2)

Cagliari 24 (+10)

Atalanta 22 (+4)

Roma 22 (+3)

Napoli 19 (-9)

Parma 17 (0)

Fiorentina 16 (-1)

Hellas Verona 15 (in B)

Torino 14 (-3)

Udinese 14 (+5)

Milan 13 (-8)

Sassuolo 13 (-6)

Bologna 12 (+2)

Lecce 10 (in B)

Genoa 9 (-5)

Spal 9 (-4)

Sampdoria 9 (-6)

Brescia 7 (in B)

SARRI SI AVVICINA ALLA “SUA” JUVENTUS – Può essere interessante fare un grande “salto” di dodici anni dopo dodici giornate, ovvero da quando il Napoli di De Laurentiis è salito in prima serie dopo il calvario della C e il limbo in cadetteria. Nel 2007/08, sotto la guida tecnica di Edy Reja, il Napoli totalizzò 15 punti. Nel campionato 2008/09 , sempre con Reja, sono 23 i punti. Stagione 2009/10, dopo il disastroso inizio di Donadoni e l’avvento di Mazzarri, il Napoli alla 12esima ottiene 18 punti; nel triennio tutto mazzarriano 2010/11 – 2011/12 e 2012/13, i punti sono rispettivamente 21, 17 e 26. L’arrivo di Benitez porta 28 punti nella stagione 2013/14, l’anno successivo i punti scendono a 22 (2014/15). Sarri, nel suo primo inizio di stagione azzurro colleziona 25 punti (2015/16); nel biennio successivo saranno 21 (2016/17) e 32 (2017/18), proprio come la Juventus di oggi, allenata proprio dal tecnico di Figline Valdarno.