Interviste Napoli

Liverpool-Napoli, senti Aquilani: “Gli azzurri possono battere i Reds”

“Il Napoli può sfondare il muro rosso della Kop”. A dirlo è qualcuno che ad Anfield, con la maglia del Liverpool, ha giocato (poco, ma bene). Alberto Aquilani, ex enfant-prodige romanista e oggi allenatore dell’Under 18 della Fiorentina, ha presentato la sfida tra Liverpool e Napoli a Il Mattino: “Anfield è uno stadio magico, dal primo istante ti dà sensazioni incredibili. E poi il pubblico ti spinge fino all’ultimo secondo”.

Liverpool-Napoli, senti Aquilani: “Gli azzurri possono battere i Reds”

Nella sua avventura al Liverpool si è incrociato con due ex azzurri: Benitez e Reina, che ricordi ha di loro?
“Con Rafa Benitez avevo un gran bel rapporto: schietto e diretto. Peraltro è stato lui a volermi fortemente a Liverpool quell’anno nonostante io venissi da una stagione complicata, ecco perché quando è andato via ho accusato il colpo. Pepe (Reina, ndr) è un grande portiere. Qualche anno dopo l’ho incontrato a Ibiza in vacanza: c’era questa offerta del Napoli per lui e mi ha chiesto un po’ dell’Italia e della serie A, gli ho consigliato subito di accettare”.

Come vede la sfida di mercoledì?
“Credo che il Napoli se la possa giocare. D’altro canto, ha battuto il Liverpool all’andata e in estate anche lo ha messo in difficoltà. Ancelotti è il tecnico giusto, degli azzurri mi piace soprattutto Fabian: ho giocato contro di lui in Spagna, mi aveva già impressionato all’epoca”.