Interviste Napoli News

Calaiò: “Gol contro il Lecce il più emozionante della mia carriera. Il Napoli saprà rialzarsi”

Calaiò
Intervistato da theWise Magazine, l'ex attaccante del Napoli Emanuele Calaiò ha parlato proprio del momento attuale del club azzurro

Intervistato da theWise Magazine, l’ex attaccante del Napoli Emanuele Calaiò ha parlato proprio del momento attuale del club azzurro in relazione alle difficoltà stagionali, avvenute soprattutto in campionato. Calaiò ha anche ricordato un momento molto bello della sua carriera con il Napoli, ovvero il gol contro il Lecce che si rivelò in gran parte decisivo per la promozione in Serie A della stagione 2006/2007.

Calaiò sul Napoli attuale e suoi ricordi in azzurro

Ecco le parole di Calaiò: “Il gol che ricordo con più emozione tra i miei 197 in carriera? Quello sicuramente più emozionante, ma anche bello e soprattutto importante, è quello segnato in Napoli-Lecce 1-0, penultima giornata di Serie B del campionato 2006/2007. Gol di testa fondamentale per il campionato, con lo stadio pieno alla penultima giornata in una partita chiave per la promozione in Serie A.

Juventus? Se negli ultimi anni il Napoli era l’unica squadra in grado di impensierire la corsa bianconera verso lo Scudetto, quest’anno l’unica che può riuscirci è l’Inter che, oltre ad avere un’ottima squadra, ha un valore aggiunto nell’allenatore Antonio Conte. Il momento attuale degli azzurri? Dopo gli anni in cui il Napoli ha dimostrato di essere quasi al pari della Juve, ci sta vivere un anno un po’ particolare. Non dimentichiamoci che Napoli è una piazza calda e le pressioni non mancano: i malumori dei tifosi, visto che lo scudetto manca da tanti anni, sono comprensibili. Non dimentichiamoci, però, anche che c’è ancora il tempo, per il Napoli, di risollevarsi. Ancelotti, che per me è un maestro, deve trovare la quadra e il modulo più adatto per migliorare la situazione, dovuta anche a un’aria non perfettamente serena: condizione fisica non al top, problemi con i rinnovi contrattuali. L’unica soluzione sono i risultati: bastano due o tre vittorie di fila per recuperare entusiasmo, allenarsi più serenamente e avere la mente più leggera“.