Interviste

Zeman: “Il Napoli di Sarri era unico, difficile riprodurrlo! Sull’esonero di Ancelotti…”

Zeman

ZEMAN SARRI NAPOLI – Zdenek Zeman ha rilasciato un’intervista ai microfoni de Il Corriere dello Sport, dove ha parlato del Napoli Maurizio Sarri, difficile riprodurlo nella Juventus. Il tecnico ha rilasciato anche alcune dichiarazioni sull’esonero si Ancelotti e sul ritorno di Ibra in Serie A.

Juventus da scudetto

«Per me vincerà  lo scudetto, a meno che non accadano incidenti di percorso straordinari. Ma ha una qualità  dell’organico inarrivabile, basta leggere i nomi dei titolari e anche quelli delle cosiddette riserve».

La Juve non ha ancora l’impronta di Sarri

«Non è semplice e comprendo. Neanche al Chelsea è stato possibile riprodurre il modello-Napoli. Ma quella era una squadra diversa, nella quale si fondeva la magia degli interpreti. E non si ritrovano calciatori così compatibili tra di loro da esaltarsi tutti assieme. Il Napoli non va preso come esempio, perché resta quasi unico nel suo genere».

Ibra ritorna in Serie A con la maglia del Milan

«Ma sono curioso di vederlo, perché ha un’età e lo dico con assoluto rispetto. Il fisico è  imponente, il talento non si discute, ma viaggia sui 38 anni ed è un dettaglio che non si può  ignorare. Poi i grandi ritorni, al Milan, non hanno mai contribuito a clamorosi rilanci. Non credo che possa accadere, ma sono pronto a verificare il contrario».

Sull’esonero di Ancelotti

«Il Napoli ha bruciato Ancelotti? Non sono dentro le questioni, però ho seguito, visto e letto e dopo le ultime vicende, qualcosa mi lasciava intuire che sarebbe accaduto. Deve averlo capito anche l’Everton, visto che è successo tutto così  in fretta». 

Serena Grande