Napoli News

Il ritorno del tifo, parla un leader della curva B: “Torniamo al San Paolo…”

curva b questura

NAPOLI CURVA B – Durante la puntata odierna del programma radiofonico “Si Gonfia la Rete“, in onda su Radio Marte, ai microfoni di Raffaele Auriemma ed Andrea Falco è intervenuto Alessandro Cosentino, leader del gruppo organizzato “Fedayn“.

L’annuncio del leader Fedayn

“Domani sera saremo tutti al San Paolo, nonostante non si sia raggiunto alcun accordo col club.

Il nostro non era uno sciopero, quello lo fanno i lavoratori che chiedono i propri diritti per un certo lavoro.

La nostra è una passione che portiamo nel cuore e non lo facciamo a scopo di lucro.
Il nostro presidente ci sta togliendo, con il suo modo di porsi, la passione, ed è da anni che ribadisce certe cose.
Nella vita si dà per ricevere e lui ha ricevuto tantissimo da questo popolo.

Domani torneremo in gradinata, ci riprenderemo il posto che ci appartiene e non perché è di nostra proprietà, ma perché lo abbiamo coccolato negli anni.
Quei gradoni hanno segnato la vita di tanti giovani che adesso non sono più così giovani.

Cercavamo un dialogo perché volevamo esporre le nostre ragioni, c’è stato un avvicinamento, ma non da parte del Napoli.
Ci hanno detto che se saremo corretti in determinate situazioni, come le vie di fuga, torneremo a casa nostra.

Domani, al San Paolo, torneremo a cantare e lanciare cori e chiedo a tutti di essere presenti e carichi perché dovremo accompagnare i nostri colori ad un traguardo.
Torneremo a far sentire la nostra voce perché il silenzio del San Paolo è ancora più assordante del boato dello stadio di Fuorigrotta.
Dovremo fare la differenza: chiedo a tutti di essere fiduciosi perché la storia deve cambiare.

Torniamo allo stadio perché ci siamo sentiti in dovere, ancora una volta, di dare una mano alla squadra nonostante la società non ci sia venuta in contro in nessuna maniera.
Ci siamo stretti ancora una volta attorno alla nostra passione, alla maglia azzurra.”

Ricordiamo che i Fedayn sono uno storico gruppo di supporters Azzurri occupanti la Curva B dello stadio San Paolo.

Domani i ragazzi di Gattuso potranno contare, finalmente, su un San Paolo da dodicesimo uomo.
Anche se, come sottolineato da Cosentino, la società non ha fatto alcun passo avanti verso i tifosi.
Vedremo se, grazie al primo passo fatto dal gruppo, si riuscirà a raggiungere un accordo tra le parti.

Luca Cerchione