Interviste Napoli

Napoli, Formisano: “Studiamo una nuova maglia da gioco. Prezzi Inter? Premiano abbonati e non. Sulle balaustre…”

Formisano

FORMISANO NAPOLI – Alessandro Formisano, head of operations della SSC Napoli, è intervenuto ai microfoni di Kiss Kiss in merito al recente accordo di rinnovo con lo sponsor Kappa con il quale la società azzurra sta pensando di dar vita ad una nuova maglia da gioco. Novità per i tagliandi della gara di ritorno di Coppa Italia che premiano abbonati e non.

“Sì, stiamo studiando la nuova maglia insieme a Kappa. E’ già stata disegnata e decisa nelle varie declinazioni di colori. L’obiettivo è quella di poterla presentare a Dimaro, quindi bisogna dar tempo alle fabbriche di produrle. La maglia è un’espressione della squadra, della società, dell’amore per la città. Abbiamo una maglia ‘District’, relativa ai quartieri della città, che è stata pensata per essere simile alle altre, ma con la caratteristica della carta topografica dei quartieri della città.”

BALAUSTRE AL SAN PAOLO – “Volevo fare chiarezza sul tema delle balaustre. Non siamo noi come Calcio Napoli ad aver fatto i lavori allo stadio, l’ha fatto il Comune. L’avvocato Grimaldi ha chiesto lo spostamento delle balaustre e l’abbiamo fatto. Effettivamente in alcune parti dello stadio c’è stato un cambio di visibilità. Verosimilmente potrebbe verificarsi un problema su alcuni posti dei Distinti e della Tribuna Posillipo. E nell’interlocuzione che abbiamo avuto con amministratori e tecnici abbiamo trovato una soluzione che sarà portata avanti prima della gara col Barcellona, che non costringerà nessun tifoso a cambiare posto. Nel giro di una settimana sarà tutto risolto e se non sarà tutto risolto provvederemo al cambio di posto, ci sarà massima attenzione da parte del Napoli a risolvere questa questione.”

ORDINE PUBBLICO – “Si fa spesso confusione su quelli che sono i ruoli. Nel regolamento dello stadio, che regolamenta l’accesso e la vita all’interno dello stadio, il Napoli non fa altro che applicare la legge. Così come l’applicazione di questo regolamento compete esclusivamente ai titolari dell’ordine pubblico, ossia alla Questura di Napoli. Per questo i megafoni che vengono fatti entrare o no, gli striscioni che vengono fatti entrare o no, e tutte queste cose qui sono delle dinamiche non decise o governate dalla SSC Napoli. I controlli fuori dallo stadio pure. Sono cose che competono ad altri, non al Napoli.”

PREZZI NAPOLI-INTER – “Sono in via di ufficializzazione. Per le Curve gli abbonati compreranno il biglietto a 5 euro, mentre coloro che acquisteranno anche la partita con il Torino pagheranno 6-7 euro. Anche tutti gli altri prezzi sono bassi. Quello che voglio ricordare è che questa forma di premio per i tifosi consueti è riservata agli abbonati, che sono quelli che vengono sempre, ma anche a coloro che non sono abbonati, a cui basterà acquistare la gara di campionato casalinga più vicina per avere dei prezzi stracciati.”

SVILUPPO BRAND E BIGLIETTI – “C’è una cosa molto forte che farà piacere a tutti. Dobbiamo mettere a posto ancora 2-3 tasselli. Differenze prezzo tra anello inferiore e superiore? Al momento non abbiamo la garanzia che non ci siano scavalcamenti. Vendere a prezzo più basso il settore inferiore faceva venir voglia a qualcuno poi di scavalcare. Il San Paolo deve essere ancora a punto in certi elementi. Noi ci abbiamo pensato ma c’è un elenco di priorità.”

AMICHEVOLI ESTIVE – “Penso che ci saranno, le abbiamo sempre ospitate. In questo governa la scelta dell’allenatore. Negli ultimi anni abbiamo avuto delle limitazioni legate all’impianto, quest’estate a parte i concerti non dovrebbe esserci nessun’altra cosa, per cui sono abbastanza sicuro che in estate ci saranno le amichevoli al San Paolo.”

Giovanni Maria Varriale

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com