Interviste News

Pardo a Radio Marte: “Challenge? La FIGC è stata all’avanguardia col Var”

Pierluigi Pardo radio marte

PARDO RADIO MARTE – A Radio Marte, nel corso della puntata odierna del programma di Raffaele Auriemma “Si Gonfia La Rete”, è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista e conduttore del programma Tiki Taka. Tema dell’intervista è stato il comunicato di Gabriele Gravina, presidente della FIGC, riguardo l’utilizzo del Var e la possibilità, da parte delle squadre, di richiederne l’utilizzo. Di seguito, uno stralcio delle dichiarazioni più interessanti.

Pardo: “Il calcio non può prescindere dal Var”

Le dichiarazioni più interessanti di Pierluigi Pardo a Radio Marte:
“Challenge? La Federazione italiana è stata all’avanguardia con il Var e Gravina sta continuando con questo atteggiamento. Le nostre autorità sportive stanno facendo tutto ciò che possono fare per andare avanti nella sperimentazione e nella tecnologia. Nonostante i tanti errori e le tante polemiche, non ho mai pensato si dovesse tornare indietro: il Var è uno strumento preziosissimo e quando le cose non vanno ben è perché non viene utilizzato nella maniera giusta e opportuna. Il designatore arbitrale, quando gli arbitri sbagliano, non è felice. La cultura sportiva in Italia ci fa pensare male ad ogni errore, siamo avvezzi alle polemiche, ma il mondo del calcio italiano e arbitrale sono all’avanguardia e dobbiamo sottolinearlo. Non so perché gli arbitri non vadano al Var: sono convinti di ciò che vedono.
Il vero Napoli è sia quello che perde in casa col Lecce e sia quello che vince a Milano con l’Inter, altrimenti avrebbe un’altra classifica. La squadra azzurra si esalta di più nelle grandi partite e può battere chiunque, lo ha dimostrato. Non mi sorprende la vittoria di San Siro e neppure l’attenzione che si da alle coppe. Napoli-Barcellona è una gara in cui la squadra spagnola è favorita, ma gli azzurri non sono battuti in partenza”

Luca Cerchione

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com