Interviste News

Coronavirus, Cannavaro: “Per la ripresa del campionato ci vorranno almeno 2 mesi”

Fabio Cannavaro, intervenuto a Radio anch’io sport, ha espresso la sua opinione riguardo l’ipotetica ripresa del campionato. Il tecnico del Guangzhou Evergrande, sulla base dell’esperienza vissuta in Cina, pensa che il campionato riprenderà non prima di due mesi. Durante l’intervista racconta anche delle misure di sicurezza attuate dalla Cina per evitare i contagi di ritorno e della cautela in vigore, per la quale, nonostante l’assenza di contagi, si è deciso di riprendere il campionato e le altre attività sportive a fine aprile.

Cannavaro: “Per la ripresa del campionato ci vorranno almeno 2 mesi”

“Quando il campionato italiano potrà ripartire? La situazione è molto delicata, qui in Cina le attività sportive iniziano a fine aprile, dunque dopo quattro mesi, Pertanto i tempi dovrebbero essere simili. Ci vorranno ancora due mesi minimo”. Queste le dichiarazioni del campione del Mondo 2006 riguardo la ripresa delle competizioni.

In seguito, Cannavaro continua spiega la situazione in Cina

“La situazione in Cina sta tornando alla normalità. Sono rientrato 10 giorni fa da Dubai e il governo ci ha imposto di fare la quarantena. Ci hanno fatto controlli e scannerizzato, con un’applicazione nel telefono si rivela dove si è stati negli ultimi 14 giorni. Da 10 giorni sono a casa e ogni giorno devo rivelare la mia temperatura. Alla fine mi verrà dato un documento per andare in giro.

E’ con queste regole che stanno controllando il virus. Noi non abbiamo avuto casi di positività in squadra, ma bisogna fare molta attenzione, essere cauti. La preoccupazione è tanta, mia moglie e i miei figli sono a Napoli. Ci sono delle restrizioni in Italia, ma nessuno si prende la briga di dire: ‘Va bene stiamo a casa 15-20 giorni’ senza muoverci’ “.

CANNAVARO: “IN CINA HANNO GESTITO BENE L’EMERGENZA CORONAVIRUS, SONO PREOCCUPATO PER LA MIA FAMIGLIA” (ESCLUSIVA)

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com