News

GdS – Coronavirus Italia, Decreto liquidità: prestiti per tutte le aziende, calcio compreso

Coronavirus Serie A

CORONAVIRUS CALCIO – La pandemia da Coronavirus che affligge da mesi il suolo italiano ha messo in ginocchio l’economia del Paese. Lunedì il governo ha varato il Decreto liquidità, escamotage per attenuare il deficit finanziario delle aziende. Il sistema calcio non è esente da questo provvedimento. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport fa il punto della situazione.

Coronavirus Italia, Decreto liquidità: prestiti per tutte le aziende, calcio compreso

Di seguito le parole riportate dal quotidiano roseo.

“Il calcio italiano ha fatto in questi giorni diverse richieste, è in attesa di varie risposte – sul fondo salva calcio finanziato con l’1 per cento dei proventi delle scommesse, la cassa integrazione per chi guadagna fino a 50 mila euro, la sospensione di un anno del divieto di pubblicità e sponsorizzazioni per le aziende di betting – ma intanto può studiare un’altra possibile forma di aiuto.

Il decreto liquidità approvato lunedì sera prevede infatti la possibilità di prestiti per tutte le aziende del Paese. Calcio compreso. Il finanziamento, a un tasso molto vicino allo zero (dovrebbe essere dello 0,50 annuo), avrà una durata di sei anni, e non potrà essere superiore al 25 per cento del fatturato 2019 o al doppio dei costi per il personale. I vincoli a cui si dovrà sottostare riguardano l’impossibilità di distribuire dividendi nei 12 mesi dopo l’erogazione e la gestione dei livelli occupazionali attraverso accordi sindacali”.

DOTTOR CORSETTI, CARDIOLOGO DELLO SPORT: “COMPLICAZIONI CARDIACHE DA CORONAVIRUS? STUDI IN CINA CONFERMANO L’IPOTESI” [ESCLUSIVA]

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com