News

Turchia – Gesto sconsiderato di Toktas: uccide il figlio positivo al Coronavirus

Covid-19 coronavirus

CORONAVIRUS TOKTAS – Dalla Turchia arriva una notizia scioccante che riguarda il calciatore del Bursa Yildirim Spor, Cevher Toktas. Il centrocampista turco ha ammesso alle autorità di aver ucciso suo figlio di 5 anni affetto da Coronavirus. La dichiarazione di colpevolezza è arrivata 11 giorni dopo la morte del piccolo Kasim, ora rischia l’ergastolo per omicidio colposo.

Turchia – Gesto sconsiderato di Toktas: uccide il figlio positivo al Coronavirus

“Ho messo un cuscino sulla faccia di mio figlio. Dopo un po’ ho chiamato i dottori affinché non sospettassero nulla. Non ho mai amato il mio figlio più piccolo e sono lucido, non ho problemi mentali. L’unica ragione per cui l’ho fatto è che non lo volevo. Quando un’ora e mezza dopo mi hanno comunicato la sua morte, ho telefonato a mia moglie ma non ho detto né a lei né a mio padre che l’avevo ucciso io. Il 4 maggio, mentre ero a casa con mia moglie, ho ripensato all’accaduto e mi sono sentito turbato. Sono uscito dicendole ‘ho del lavoro da fare’ e sono andato alla polizia. Non ho mai amato mio figlio minore da quando è nato, e ho detto la verità. La morte di mio figlio non è frutto di negligenza medica, lo ho ucciso io”. Queste le sconvolgenti dichiarazioni di Toktas che è stato arrestato immediatamente e rischia un condanna all’ergastolo.

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DEL 13 MAGGIO

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com