Interviste News

Emery contro l’Arsenal: “Volevo Zaha e presero Pépé! Ramsey? Meglio se fosse rimasto”

Pépé

EMERY ARSENAL – Durante l’ultima sessione di mercato Napoli e Arsenal si sono sfidate duramente per acquistare l’ex talento del Lille Pépé. L’asta di mercato la vinsero i Gunners. La mossa, però, non era stata indicata da Unai Emery che, al contrario, preferiva Zaha. A dichiararlo è lo stesso allenatore durante un’intervista al Daily Mail in cui attacca duramente la dirigenza dell’Arsenal per le trattative di mercato svolte.

Emery contro l’Arsenal: “Volevo Zaha e presero Pépé! Ramsey? Meglio se fosse rimasto”

Pépé è un buon giocatore ma necessita di tempo. Quando c’ero io le sue prestazioni non erano all’altezza. Io ero dell’idea che fosse necessario un giocatore che conoscesse il campionato inglese, che non avesse bisogno di un periodo di adattamento. Avevo avuto un incontro con Zaha. L’avevo visto una ventina di volte e certe prestazioni mi avevano convinto che era il giocatore che poteva fare al caso nostro. Era il giocatore che volevo e lui voleva venire. Ma il club ha deciso per Pépé perché era più giovane, rappresentava il futuro. Io risposi: ok, ma noi dobbiamo vincere ora e questo ragazzo, Zaha, ti fa vincere le partite.

Ramsey? Quando sono arrivato ho visto che Ramsey poteva diventare molto importante. È un leader sul campo e nello spogliatoio e voleva restare. Ovviamente doveva negoziare un nuovo contratto e non hanno trovato un accordo. Non mi sono mai fatto coinvolgere nelle questioni economiche, non è la mia area di competenza. Ma ha avuto ripercussioni sul campo. Penso che per il bene della squadra sarebbe stato meglio se fosse rimasto. E anche per me, perché sarebbe stato il nuovo capitano“.

REPUBBLICA – PRESSING DELL’INTER SU MERTENS, MA AL BELGA NON E’ PASSATA LA VOGLIA DI NAPOLI

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com