Fiorentina Interviste News

Fiorentina, Caceres: “Il Coronavirus si era innamorato di me, non andava più via”

Coronavirus

FIORENTINA CACERES CORONAVIRUS – Martin Caceres, difensore uruguaiano della Fiorentina, ha parlato in una diretta Instagram dell’esperienza avuta col Coronavirus. L’ex Juventus ha parlato in tono ironico, dicendo che il virus “si era innamorato di me”, per indicare il lungo periodo di positività passato. Infatti, il calciatore è stato positivo al Covid-19 per ben sessanta giorni.

Fiorentina, Caceres: “Il Coronavirus si era innamorato di me, non andava più via”

“Ho avuto il Coronavirus per 60 giorni nel mio corpo senza saperlo. Ora ho fatto i due tamponi e sono negativo, sto bene. Ho avuto i primi sintomi intorno all’8 marzo, li sentivo nei polmoni. Mi hanno detto: ‘Mettiti in quarantena, in 20 giorni ti passa’. E invece no, evidentemente si era innamorato. Non se ne andava. Ora mi sento un uomo nuovo”.

Dunque, una esperienza a dir poco traumatica quella affrontata dal difensore ex, tra le altre, di Juventus, Lazio e Barcellona. A dimostrazione di quanto il virus sia pericoloso anche in soggetti forti e dal fisico integro, come un calciatore di primo livello. La sua “confessione”, in un momento delicato come questo in cui si sta decidendo la fattibilità della ripartenza della Serie A, potrebbe spostare gli equilibri.

Luca Cerchione

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com