News

Fiorentina, Ribery: “Vorrei regalare un trofeo ai tifosi! Chiesa è straordinario, Mandzukic un grande campione”

Ribery

FIORNENTINA RIBERY – In una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, Franck Ribery ha raccontato il suo primo anno in Italia e gli obiettivi per il futuro. Dopo il brutto infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo per molto tempo, in tanti pensavano che la sua prima stagione fosse finita prima del dovuto. Il lockdown però ha stoppato il campionato e gli ha permesso di recuperare al meglio per essere in forma alla ripresa. E così è stato. Dal suo rientro, il francese ha giocato sempre titolare ed è diventato una pedina fondamentale per la squadra. Il suo lavoro è evidente anche fuori dal campo, la sua esperienza è importante per aiutare a crescere i tanti giovani presenti in squadra come Castrovilli e Chiesa, due giocatori straordinari (come afferma lo stesso Ribery). Per il futuro l’auspicio del francese è regalare qualche trofeo ai tifosi della Fiorentina.

Fiorentina, Ribery: “Vorrei regalare un trofeo ai tifosi! Chiesa è straordinario, Mandzukic un grande campione”

“Castrovilli è molto forte, sicuramente è stato utile per lui fare esperienza in Serie B. Ha grande umiltà, ma deve continuare a lavorare, solo così potrà togliersi le soddisfazioni che merita. Chiesa ha caratteristiche fisiche e tecniche straordinarie, può essere utile in più zone del campo a seconda delle esigenze. Per quanto riguarda il suo futuro vale lo stesso discorso fatto per Castrovilli. Federico è giovane e deve pensare solo a lavorare e crescere, le qualità ci sono e con il sacrifico potrà raggiungere i risultati che desidera.

Castrovilli è molto forte, sicuramente è stato utile per lui fare esperienza in Serie B. Ha grande umiltà, ma deve continuare a lavorare, solo così potrà togliersi le soddisfazioni che merita. Chiesa ha caratteristiche fisiche e tecniche straordinarie, può essere utile in più zone del campo a seconda delle esigenze. Per quanto riguarda il suo futuro vale lo stesso discorso fatto per Castrovilli. Federico è giovane e deve pensare solo a lavorare e crescere, le qualità ci sono e con il sacrifico potrà raggiungere i risultati che desidera.

Mandzukic? Mario è un grande campione. Bisogna vedere cosa vuole per se stesso in questa fase della sua carriera”.

REPUBBLICA – OSIMHEN SEMPRE PIU’ VICINO AL NAPOLI: C’E’ L’INTESA SULL’INGAGGIO CON IL NUOVO AGENTE

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com