Interviste Juventus Napoli OF News

Serie A, Ricciardi: “Il protocollo va rivisto. Tra Napoli e Juve aveva ragione l’Asl”

“Tra il Napoli e la Juventus aveva ragione la Asl”. Lo dice il professor Gualtiero Walter Ricciardi, docente di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica di Roma e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, ai microfoni del programma Un giorno da pecora su Radio 1 Rai e intervenuto poi su Radio Punto Nuovo.

Serie A, Ricciardi: “Il protocollo va rivisto. Tra Napoli e Juve aveva ragione l’Asl”

“Non entro nel regolamento sportivo, ma la Asl ha fatto benissimo a evitare che persone in contatto stretto con un soggetto positivo si muovessero dalla regione”, sottolinea Ricciardi, che poi definisce “un comportamento piuttosto sbagliato” il presunto mancato rispetto dell’isolamento fiduciario da parte di alcuni giocatori della Juventus che hanno risposto alle chiamate delle rispettive nazionali. “La salute viene prima di tutto. Il protocollo è stato scritto quando il virus era in regressione in cui la circolazione del virus non era così intensa. È servito per concludere il campionato. Ma adesso quelle deroghe non sono più sostenibili. Il protocollo va riscritto alla luce di questa nuova situazione. Quando c’è il sospetto di essere stato in contatto con un positivo bisogna rimanere in isolamento fiduciario per almeno 14 giorni o fare un tampone, che però non ha una affidabilità del 100%”, afferma Ricciardi. “Roberto Mancini ha detto che è favorevole al ritorno del pubblico negli stadi? Penso che sia un’affermazione destituita da ogni fondamento scientifico. Tra l’altro ha citato la Polonia che è uno dei paesi che sta peggiorando di più”, conclude Ricciardi.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com