News

Coronavirus, verso lo stop al calcetto e alle feste private in casa

“Non si chiude nulla, non si esclude nulla, si monitora tutto”, dicevano. A quanto pare, nel nuovo Dpcm, si ipotizza lo stop alle feste private, anche in casa, e sospensione degli sport amatoriali di contatto, come il calcetto. Sono due delle ipotesi emerse nella riunione dei capi delegazione di questa sera e che, a quanto si apprende da fonti di governo, dovrebbero entrare nel nuovo Dpcm, che potrebbe arrivare tra due giorni.

Coronavirus, verso lo stop al calcetto e alle feste private in casa

Il calcetto e gli sport amatoriali di contatto erano stati oggetto di un lungo dibattito già a giugno scorso prima che le regioni rompessero gli argini e liberalizzassero con provvedimenti “ampliativi” la pratica di queste discipline. Ora, però, tutto questo non dovrebbe essere possibile perché l’ultimo decreto legge limita il potere delle ordinanze delle regioni alle sole “misure più restrittive”, mentre per le “ampliative” si potrà decidere solo d’intesa con il ministero della salute. Ai banchetti dopo le cerimonie religiose potranno partecipare un massimo di trenta persone. Una scelta che inevitabilmente influirà sugli eventi già programmati. Si va verso il divieto di tutte le feste private e questo riguarderà, per la prima volta, anche le riunioni organizzate nelle case.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com