Napoli Napoli OF News

Juventus-Napoli, ormai è scontro totale tra Agnelli e De Laurentiis

De Laurentiis

La gara non giocata è la goccia che ha fatto traboccare il vaso, ma già prima erano state non dimostrabili manovre di disturbo con Arek Milik a fare irritare ADL. Lo riporta La Repubblica.

Juventus-Napoli, rapporto ai minimi termini tra Agnelli e De Laurentiis

Con la permanenza forzata di Milik all’ombra del Vesuvio e in tribuna fino a gennaio, la società azzurra ci ha rimesso una trentina di milioni e il presidente De Laurentiis – scrive Repubblica – ha il forte sospetto che siano stati i rivali bianconeri (con le loro peraltro non dimostrabili manovre di disturbo) ad aver creato un danno economico molto difficile da ammortizzare al club azzurro, oltretutto in piena emergenza Covid. Di qui il gelo tra le parti. Uno scontro che naturalmente si è inasprito con il caso partita non giocata, arrivando ad una lunga serie di schermaglie istituzionali, interrogazioni parlamentari e battaglie legali che dimostrano che il rapporto tra De Laurentiis e Agnelli si è incrinato come mai prima d’ora. Non c’è memoria infatti di una spaccatura così netta tra il presidente azzurro e Andrea Agnelli, legati da tempo da ottimi rapporti professionali nel mondo del pallone e personali nella vita privata, diventati di dominio pubblico in particolare per la loro collaborazione ai vertici dell’Eca, l’organismo dei top club europei che si candida a diventare sempre di più un alter ego dell’Uefa. Juve-Napoli ha fatto precipitare la situazione. Bianconeri da soli in campo, forti robusto sostegno del mondo del calcio (ma non delle istituzioni politiche e dei virologi).

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com