Atalanta Napoli Napoli OF News

È una questione di cervello. Poker e spettacolo al San Paolo: la perla Lozano, la prima di Osimhen. E la luce (fioca) di Ilicic LE PAGELLE

Lozano

Neuropsicologia del poker. Si torna in campo dopo venti giorni di stop. Il Napoli riparte da Fuorigrotta, che aveva salutato con un tennistico sei a zero al Genoa, prima di una tempesta mediatica che l’ha travolto. Il focolaio rossoblù, le tensioni emotive e la stangata del Giudice Sportivo con il 3-0 (e il punto in meno in classifica ai partenopei) comminato alla Juventus. Nei successivi gradi di giustizia il club cercherà di ribaltare la sentenza, intanto la banda Gattuso ha regalato un primo tempo eccezionale al San Paolo, che basta per mettere in cascina tre punti e centrare la terza vittoria su tre match disputati sul campo. Quattro gol e Atalanta tramortita. La squadra di Gasperini ha dato segnali di vita solo nella ripresa, trovando una rete dell’ex PSV (e obiettivo azzurro) Lammers. Inatteso stop, soprattutto per le dimensioni del risultato, e brusco ritorno sulla terra per gli orobici. Il Napoli è atteso dalla trasferta di Benevento e dagli impegni di Europa League per cementare ancor di più le proprie certezze. E di questo equilibrio che, in barba a moduli e giudizi affrettati su quelli che stanno dando prova, a suon di prestazioni esaltanti e gol a grappoli, sembra solo questione di mentalità. Di cervello, appunto.

È una questione di cervello. Poker e spettacolo al San Paolo: la perla Lozano, la prima di Osimhen. E la luce (fioca) di Ilicic LE PAGELLE

Diamo i voti ai protagonisti del match di Fuorigrotta tra Napoli e Atalanta. La partita è terminata 4-1 per i padroni di casa. MVP il messicano Lozano, sempre più a suo agio nel gruppo azzurro, bene anche i suoi compagni di reparto e l’esordiente Bakayoko. Menzione speciale per un concentratissimo Fabian e per un ispirato Politano. Atalanta non pervenuta, almeno nella prima frazione. Gomez predica nel deserto. Nota positiva in casa atalantina l’ex PSV Lammers, ben inserito nei dettami del Gasp e il ritorno in campo dello sloveno Ilicic: non entusiasma, ma l’importante era rientrare dall’inizio. Contro la Juve l’ultima partita, oltre tre mesi fa.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina 6.5; Di Lorenzo 7, Koulibaly 6.5, Manolas 6.5, Hysaj 7; Bakayoko 6.5 (75° Malcuit 6), Ruiz 7 (83° Demme sv); Lozano 8, Mertens 6.5 (75° Lobotka 6), Politano 7.5 (60° Ghoulam 6), Osimhen 7.5 (82° Petagna sv). All: Gattuso 7.5

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello 6; Toloi 5, Romero 5, Palomino 4 (46° Djimsiti 5.5), Depaoli 4, De Roon 5, Pasalic 5.5, Gosens 5.5 (81° Muriel sv); Ilicic 5.5 (62° Malinovksyi 5.5), Gomez 6; Zapata 4.5 (46° Mojica 5.5). Allenatore: Gasperini 5.

ARCATORI: 23° e 27° Lozano (N), 30° Politano (N), 43° Osimhen (N), 69° Lammers (A).

Andrea Fiorentino

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com