Napoli News Video

VIDEO – Inviato Sky aggredito: “Napoli non è violenza, fermiamoci. E’ un dono ma anche molto complessa”

FRATTER SKY NAPOLI – Spintoni, calci e una lunga “fuga per la vittoria”. E’ quanto accaduto ieri sera a Napoli al giornalista di Sky Tg 24, Paolo Fratter, durante la protesta al coprifuoco imposto dalla regione Campania. Durante la diretta con l’emittente satellitare, il giornalista è stato spintonato ed inseguito da alcuni individui. Le immagini sono state diffuse anche sul web dove è impazzata la polemica senza risparmiare insulti nei confronti della città di Napoli. Intervenuto sui propri canali social, Fratter ha voluto dapprima ringraziare per i numerosi messaggi di vicinanza per poi chiarire su quanto accaduto ieri sera. Parole lodevoli da parte dell’inviato che riportiamo volentieri di seguito:

“Sto bene innanzitutto, vi ringrazio per i tanti messaggi di affetto e solidarietà. Abbiamo cercato di raccontare con serietà quello che ci stava accadendo intorno, si trattava della frustrazione di centinaia di persone scese in piazza a protestare. Poi la situazione è degenerata in violenza e questa deve essere sempre condannata in ogni sua forma, ma la violenza non è Napoli. Napoli è una città meravigliosa, accogliente, che sa tendere la mano, piena di umanità, creatività, Napoli è un dono. Ho visto tanti commenti anche sui miei profili in queste ore, alcuni non sono accettabili. Non abbandoniamoci a giudizi sommari, Napoli è anche molto complessa, fermiamoci”.

Giovanni Maria Varriale

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com